Magazine Cultura

Io ho ragione perché ho ragione

Creato il 19 febbraio 2020 da Martinaframmartino

L'importante è dimostrare di avere sempre ragione e mostrare agli altri che sono incompetenti o che non hanno voglia di lavorare, giusto? Un cliente mi ha chiesto Mafia spa di un certo Ardone, anche se non era del tutto sicuro dell'autore (di cui ha detto solo in cognome, senza aggiungere il nome), edizione Mondadori. Io ho fatto diversi tentativi, incrociando i dati in modi diversi e su diversi siti. Il cliente non ha guardato quel che facevo, anche se potrebbe aver notato che la mia ricerca è durata un po' più di una manciata di secondi, e c'erano due persone in coda dopo di lui (ma vedere che c'è la coda alle proprie spalle è un dettaglio superfluo, si vede solo quella che c'è davanti e si sbuffa se non si viene serviti nell'arco di un minuto). Non ho provato la combinazione cognome+spa, vero, non l'ho fatto perché spa può essere scritto sia con che senza i puntini della sigla, e cercando mafia+spa ho fatto entrambi i tentativi, quindi sarebbe stata una ricerca doppia, sia perché il cognome era il dato di cui il cliente in questione non era certo. Dopo avergli detto che non trovavo nulla se n'è andato, salvo tornare qualche minuto più tardi, trionfante e tronfio, con in mano un libro, di cui ha sottolineato il titolo con un dito dicendomi " eccolo qua: Mafia spa ", e dandomi implicitamente o dell'imbecille o della scansafatiche, o magari tutt'e due.

Io ho ragione perché ho ragione

Non ho fatto notare che l'editore è PaperFIRST e non Mondadori, mi sono limitata a dire " veramente lì c'è scritto "Cosa nostra spa" ". Il cliente ha guardato la copertina che un attimo prima mi aveva sventolato davanti tutto fiero, si è girato e se n'è andato senza dire nulla.

Questa voce è stata pubblicata in vita da libreria. Contrassegna il permalink.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog