Magazine Cucina

Irlandando 2017: io viaggio da solo

Da Ilviaggiatore

Irlandando 2017: io viaggio da solo
Almeno una volta nella vita fate un viaggio in solitaria. Non importa che andiate lontano, che siate sposati o single, che abbiate bisogno di allontanarvi o che viviate una bella vita. Fatelo e basta. Non abbiate paura di prendere un treno, un aereo o una nave o di non conoscere la lingua del paese che visiterete. Il mondo è pieno di persone come voi. Vi aiuterà tantissimo. Che sia un week end o una settimana, un viaggio culturale o di puro divertimento, partite. Lasciatevi alle spalle per un momento la famiglia,i figli, gli amici, la piccola o grande città che conoscete a menadito. Mettete da parte gli aperitivi, le cene e i bar nei quali ordinate il solito. Cambiate strada. Tornerete cambiati, arricchiti e stupiti. Vi sentirete più forti, più indipendenti e meno bisognosi degli altri. Non per egoismo o altro, solo per amor proprio. Riscoprirete la vostra individualità persa chissà quale giorno e in quale vicolo della città in cui avete sempre abitato. Acquisterete maggiore fiducia nelle persone e sarete meno diffidenti dell'altrui aiuto, quello disinteressato. Perdetevi nella nuova città, nei suoi vicoli, camminate senza una meta. Le guide turistiche, si quelle sono importanti fino ad un certo punto. Non ci sarà nessuna guida o mappa che vi mostrerà il luogo dove andare per ritrovare voi stessi. Girate per i mercati, assaggiate il cibo, passeggiate per ore senza una meta. Spegnete lo smartphone, disconnettetevi dal mondo virtuale, fate incetta di cultura locale. Prendete i mezzi, usate le gambe, chiedete un passaggio, mischiatevi tra la gente. In questo modo vi allontanerete per guardare meglio da vicino. Non è una contraddizione, riuscirete solo a mettere meglio a fuoco la vostra vita di tutti giorni. Cambierete, in meglio. Riuscirete a vedere le cose con occhio diverso, non perchè siano oggettivamente cambiate, ma perchè il vostro punto di vista sarà mutato. La vostra mente rigenerata da nuovo ossigeno vi aiuterà ad affrontare meglio il quotidiano. E poi vi verrà voglia di partire ancora, magari in compagnia. Fatelo, ne varrà la pena. Davvero!

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog