Magazine Africa

Isis ha rivendicato l'attentato contro l'Alta commissione elettorale libica a Tripoli

Creato il 02 maggio 2018 da Marianna06
  Libia, attentato a sede commissione elettorale di Tripoli: 12 morti.   (foto tratta dal web)    Il gruppo terroristico dello Stato islamico ha rivendicato oggi l'attentato condotto da un commando suicida questa mattina contro la sede dell'Alta commissione elettorale libica, nel quartiere di Ghout al Shaal, nel centro della capitale Tripoli. Lo ha annunciato il gruppo specializzato nel monitoraggio dello jihadismo online "Site". Secondo fonti della sicurezza libica, nell'attacco sono morte almeno 16 persone, mentre i feriti ammontano a 19. Parlando ad “Agenzia Nova”, il responsabile della sicurezza del quartiere dove è avvenuto l’attacco, Khaled Mohammed, ha affermato che “il commando era composto da tre uomini armati i quali si sono fatti saltare in aria una volta entrati al suo interno”. Le forze di sicurezza, secondo quanto si apprende, hanno ingaggiato uno scontro a fuoco con gli assalitori ma non è ancora chiaro se gli attentatori si siano fatti saltare in aria volontariamente o se le cinture esplosive siano state colpite dai proiettili durante la sparatoria. Si tratta del primo attentato di questo tipo da quando sono iniziati i preparativi per le prossime elezioni politiche e presidenziali in Libia. Tra le vittime ci sarebbero anche cinque membri dell'Alta commissione elettorale e quattro membri delle forze di sicurezza.
La missione delle Nazioni Unite per la Libia (Unsmil) ha condannato oggi sul suo profilo Twitter l’attacco contro la sede dell'Alta commissione elettorale. “L’Unsmil condanna l'attacco terroristico contro l'Alta Commissione elettorale nazionale di Tripoli e rivolge le sue condoglianze alle famiglie delle vittime che hanno perso la vita e auspica una pronta guarigione per i feriti”, si legge nel messaggio. Secondo l’Unsmil, “tali attacchi terroristici non impediranno ai libici di andare avanti nel processo di consolidamento dell'unità nazionale e di costruzione dello stato di diritto e delle istituzioni”. Infine la Missione Onu in Libia “invita le autorità libiche a perseguire e portare i colpevoli alla giustizia il più velocemente possibile”. Anche l'Egitto ha condannato fermamente l’attentato. In una nota il ministero degli Esteri del Cairo ha dichiarato: "L'Egitto esprime le sue più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime", si legge nel comunicato. "Il popolo e il governo egiziano sostengono fermamente il popolo fraterno e il governo della Libia di fronte a tutte le forme di violenza e di terrorismo", prosegue la dichiarazione, ribadendo la determinazione dell'Egitto a sostenere “i fratelli libici” sia a livello di sicurezza che a livello politico. (Fonte Agenzia Nova)   a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog