Magazine Sport

'Italia, come stai?': scherma, la solita garanzia; anche Zoeggeler può sbagliare; un super talento nell'atletica

Creato il 14 febbraio 2011 da Federicomilitello
'Italia, come stai?': scherma, la solita garanzia; anche Zoeggeler può sbagliare; un super talento nell'atletica
La Coppa del Mondo di scherma, iniziata nelle scorse settimane con una vittoria di Aldo Montano nella sciabola ed un secondo posto di Matteo Tagliariol nella spada, sta entrando nel vivo e con essa, come ormai piacevole consuetudine, si stanno susseguendo podi a grappoli per il tricolore. Dell'Italia desta impressione la grande competitività in tutte le armi, oltre che una notevole quantità di atleti potenzialmente da primo posto in tutte le discipline. Se i capitani falliscono un appuntamento (come accaduto a Tagliariol nel fine settimana di Doha), subito i compagni di squadra sono pronti a tenere alto l'onore della bandiera (come dimostra, per l'appunto, l'ottima seconda piazza di Francesco Martinelli). Inoltre il nostro movimento riesce a sfornare annualmente talenti in quantità industriale, come dimostrano i trionfi nelle varie rassegne giovanili. Si tratta perlopiù di atleti già pronti per il salto di qualità nella categoria maggiore, come testimonia la splendida seconda piazza colta da Rossella Fiamingo (campionessa under20 in carica del Vecchio Continente) nella prova di Coppa del Mondo di spada. Nel fioretto rosa, infine, la campionessa del mondo Elisa Di Francisca ha ricominciato la stagione con un importante successo, mentre il Dream Team è stato sconfitto in finale dalla Russia nella prova a squadre per 41-29.
Armin Zoeggeler rappresenta uno degli atleti più continui e costanti della storia dello sport mondiale. Mai un errore, mai una gara sbagliata. Uno slittinista sublime, infallibile, nel cui vocabolario il termine 'perfezione' è evidenziato a caratteri cubitali. Tutto questo fino a ieri. Per la prima volta, infatti, il Cannibale ha commesso un grave errore alla curva 13 del budello di Paramonovo, appoggiando entrambi i piedi a terra, rallentando inesorabilmente e chiudendo la prima manche addirittura in decima posizione, per di più ad oltre un secondo dalla vetta. In una situazione insolita ed imprevista, tuttavia, il sei volte iridato ha saputo reagire con tutta la sua proverbiale classe, mantenendo la giusta concentrazione e risalendo sino alla quinta piazza grazie al miglior crono nella frazione conclusiva. La Coppa del Mondo resta in bilico, Loch è distante appena 35 punti e tutto si deciderà tra una settimana a Sigulda (ad Armin basterà un terzo posto per agguantare la sfera di cristallo). Tuttavia l'episodio avvenuto in terra di Russia ci ha mostrato uno Zoeggeler capace di gestire emozioni e difficoltà. Un Cannibale più umano e, proprio per questo, ancora più grande.
L'atletica tricolore potrebbe aver trovato la fuoriclasse del futuro. Si tratta dell'ucraina Darya Derkach, che, a causa della solita e intricata legislazione del nostro Paese, malgrado sia cresciuta a Pagani (Salerno) sin dalla tenera età, soltanto nel 2012 acquisirà (forse) la cittadinanza italiana. Dopo aver iniziato con l'eptathlon, la giovane campana si sta rivelando una saltatrice di immense potenzialità, sia nel lungo che nel triplo, con i suoi record personali che parlano chiaro (rispettivamente 6.45 e 13.56 metri). Un talento purissimo, dunque, in grado di garantire un decennio di grandi successi. In generale si tratta di uno sport dove, soprattutto al femminile, sono molte le promesse su cui puntare per il futuro. Tra queste spiccano Alessia Trost nell'alto e Roberta Bruni nel salto con l'asta. In campo maschile si è messo in luce Stefano Braga, distante appena 7 centimetri dal record italiano juniores di Andrew Howe nel lungo (7.45 contro 7.52). Intanto, volgendo lo sguardo al presente, Antonietta Di Martino ha ritrovato nuova linfa a quasi 33 anni, realizzando uno stratosferico record italiano indoor con 2.04, misura da medaglia d'oro o quasi in qualsiasi manifestazione internazionale. La campionessa di Cava de' Tirreni può regalarsi un biennio da protagonista sul sentiero che porta a Londra 2012.
Detto che dei Mondiali di sci alpino si parlerà il prossimo lunedì al termine della rassegna iridata, da segnalare due splendidi terzi posti nella Coppa del Mondo di short track a Mosca: primo podio in carriera per la 18enne Marina Valcepina nei 500 metri; secondo consecutivo, invece, per la staffetta rosa, trascinata da una performante Arianna Fontana.
Federico Militello

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Indelebile Zoeggeler, unico nella storia

    Indelebile Zoeggeler, unico nella storia

    Maestoso, superlativo, inarrivabile, imbattibile Armin Zoeggeler. Per la sesta volta nella storia il mondo si inchina al condottiero azzurro, per nulla... Leggere il seguito

    Da  Federicomilitello
    SPORT
  • 'Italia, come stai?': la rivelazione Paris e l'eterno dilemma Kostner; gli...

    'Italia, come stai?': rivelazione Paris l'eterno dilemma Kostner; eredi Zoeggeler

    Quella di Dominik Paris, secondo nella Discesa Libera di Chamonix, era un'esplosione annunciata. Il 20enne di Merano, messosi già in luce lo scorso anno nella... Leggere il seguito

    Da  Federicomilitello
    SPORT
  • Ecce Italia

    E' una Italia interessante quella appena annunciata dal nuovo team manager Troiani per la sfida di sabato al Flaminio con l'Irlanda. La formazione annunciata: 1... Leggere il seguito

    Da  Rightrugby
    RUGBY, SPORT
  • Italia ovale!

    Italia ovale!

    Siamo arrivati ad un soffio. Per un pelo non ce l'abbiamo fatta. Ma che grande partita quella di ieri dell'Italrugby contro la tosta Irlanda! E che sport il... Leggere il seguito

    Da  Enricobo2
    RUGBY, SPORT
  • Basket Italia: Final Four-Coppa Italia 2012

    Basket Italia: Final Four-Coppa Italia 2012

    Final Four-Coppa Italia 2012 – Varati la formula e il calendario: ritorno all’antico e novità per accendere subito il fuoco della passione dei tifosi e... Leggere il seguito

    Da  Nbadiretta
    BASKET, SPORT
  • Forza Italia

    Berlusconi alla sua platea, via telefono "Forza Italia e forza Milan". Ma allora perchè è andato a sparlare dell'Italia proprio in Russia, da Putin e Medvedev... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Italia DOC

    Italia

    A volte penso (o meglio mi mangio un po' le mani) che il potenziale del marchio Italia, in fatto di eno-gastronomia, stile, design e' tanto grande quanto mal... Leggere il seguito

    Da  Antonioricciardi
    VIAGGI