Magazine Società

#ItaliaMiManchi: con il FAI in visita virtuale a Villa Della Porta Bozzolo

Creato il 09 aprile 2020 da Stivalepensante @StivalePensante

Continua la quarantena in tutta Italia, e con la necessità di rimanere in casa sono tante le iniziative degli enti culturali per intrattenere i cittadini anche a distanza. Nasce così "#ItaliaMiManchi", il progetto del Fondo Ambiente Italiano, che che prevede ogni giorno una rubrica per conoscere le più belle storie del FAI, anche da casa.

"Questi sono giorni che rimarranno impressi nella memoria dei nostri cuori. Il primo pensiero è rivolto a tutti coloro che in questo momento soffrono e a quanti sono in prima linea a lottare per la vita di tutti noi; un atto di coraggio, responsabilità, ma soprattutto di amore nei confronti degli altri" sottolinea il FAI.

" L'impegno del FAI prosegue dalle nostre case, a testimonianza del fatto che, non senza sforzi, è possibile stare insieme anche se distanti": quotidianamente sulle pagine social della fondazione italiana sarà possibile visitare virtualmente dal divano i suoi Beni, passeggiare per i giardini, conoscere le storie inedite di oggetti di grande valore storico e artistico, scoprire spazi nascosti e godere dell'infinita bellezza dell'Italia.

"È un piccolo gesto per sentirci più vicini, nell'attesa che ritorni, per quanto possibile, la normalità e con essa una rinnovata voglia di stupirci di fronte a ciò che ci circonda ", conclude il FAI.

Proprio nell'ambito di #ItaliaMiManchi, è possibile andare anche alla scoperta dei beni FAI della provincia di Varese. Oggi è infatti online "Villa Della Porta Bozzolo, un teatro in giallo" con Daniele Zorzi, giardiniere del Bene. Da stasera sarà online invece "Monastero di Torba, gli scavi archeologici e il ritrovamento della mandibola di un cavallo" con Daniela Bruno, Ufficio Affari Culturali FAI.

Le visite virtuali e i video-approfondimenti si possono vedere e condividere su https://fondoambiente.it/insieme-sentiamo-la-italia-piu-vicina e sui canali social del FAI.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog