Magazine Cinema

Italian Film Festival Cardiff quinta edizione: i vincitori

Creato il 19 novembre 2019 da Af68 @AntonioFalcone1
Italian Film Festival Cardiff quinta edizione: i vincitori(MyMovies)

Si è svolta domenica scorsa, 17 novembre, l’ultima giornata dell’Italian Film Festival Cardiff, da questa quinta edizione l’unico festival dedicato al cinema italiano nel Regno Unito che esca dal perimetro della “rassegna” per esprimere un vero e proprio riconoscimento internazionale dedicato sia al mondo del cinema di finzione che a quello del documentario. La Giuria presieduta da Clara Caleo Green (direttrice di Cinema Italia UK) e composta da Roberta Licurgo (Fondatrice e Managing Director di Cult Films), Tim Beddows (Managing Director di Network Distributing), Karl Francis (regista e sceneggiatore gallese) ha assegnato i seguenti premi: Awen Award come Miglior Film a Bangla (Phaim Bhuyan), che ha ricevuto anche la Menzione Speciale per la Miglior Sceneggiatura (Vanessa Picciarelli); Miglior Regia Simone Catania per Drive Me Home; Miglior Attrice Carolina Raspanti per Dafne (Federico Bondi); Miglior Attore Kallil Kone per Fiore gemello (Laura Lucchetti). Miglior Colonna Sonora Andrea Guerra per L’uomo che comprò la luna (Paolo Zucca). Infine, il Canfod Award, premio al miglior documentario, è stato conferito  a Bassil’ora di Rebecca Basso. Le denominazioni dei premi omaggiano la ricchissima cultura artistica del Galles, nomi locali scelti appositamente tra vocaboli ispiranti  suggestione ed ispirazione artistica: Awen è una parola che rimanda alle Muse della creatività, che sommariamente può essere tradotta come ispirazione artistica; Canfod in gallese significa scoprire, trovare, vedere.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog