Magazine Attualità

Italo presenta il suo nuovo treno ad alta velocità

Creato il 17 dicembre 2015 da Retrò Online Magazine @retr_online

Oggi a Roma è stato presentato il nuovo treno, Pendolino. Raggiungerà una velocità massima di 250 km/h e trasporterà 480 passeggeri.

La Ntv, società ferroviaria del treno Italo, ingrandisce la flotta dei propri treni. Con un contratto da 460 milioni di euro firmato con Alstom, società costruttrice leader in campo ferroviario, il gruppo ha ufficializzato l’acquisto di otto nuovi treni per il 2017. Il modello, battezzato con il nome di Pendolino, è stato presentato oggi a Roma, e promette di essere un ulteriore passo avanti nel trasporto ad alta velocità. Questa è già la seconda collaborazione fra i due gruppi, in quanto Alstom ha realizzato anche i treni Agv- Italo, treni che vengono usate per le tratte più importanti della compagnia privata.

E' stato presentato oggi il nuovo treno di Italo. Photo Credit: Peter Glyn/ Foter.com/ CC BY

E’ stato presentato oggi il nuovo treno di Italo.
Photo Credit: Peter Glyn/ Foter.com/ CC BY

I Pendolino porteranno a 33 il numero dei treni di Italo e si inseriscono in un piano più ampio di espansione del brand. I nuovi treni saranno utilizzati principalmente sulle direttrici Nord-Ovest e Nord-Est, le tratte al momento più percorse. Si tratta di un passo davvero importante per Italo, società che nell’ultimo periodo sta incominciando a raccogliere i frutti di un lavoro iniziato nel 2006. Nel 2015 ormai prossimo a chiudersi la società fondata da Luca Cordero di Montezemolo ha fatto registrare un incremento di circa il 40% di passeggeri trasportati, raggiungendo e superando la soglia di 9 milioni.

Da un punto di vista prettamente tecnico il nuovo treno costruito da Alstom potrà raggiungere la velocità massima di 250 chilometri orari, mentre potrà trasportare, grazie ai suoi 187 metri di lunghezza, 480 persone. Sono inoltre garantite le ormai indispensabili caratteristiche utili a ridurre l’impatto ambientale. I convogli presentano infatti una percentuale senza precedenti di componenti riciclabili, e molte risorse sono state spese per contenere l’emissione di anidride carbonica nell’atmosfera. I primi otto mezzi saranno poi costruiti interamente in Italia. La sede di Savigliano avrà il compito della progettazione e della produzione effettiva, mentre gli stabilimenti di Sesto San Giovanni e di Bologna si occuperanno rispettivamente dei sistemi di trazione e del segnalamento.

Daniele Giubileo

Tags:Agv,Alstom,italo,Pendolino

Related Posts

Attualità

Novità per il treno Italo: Miss Italia e nuova Casa a Salerno.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :