Magazine Attualità

Jeremy Carver rivela qualche spoiler sul futuro di Supernatural

Creato il 22 luglio 2014 da Nicola933
di Giulia Ferrari Jeremy Carver rivela qualche spoiler sul futuro di Supernatural - 22 luglio 2014

supernaturalDi Giulia Ferrari. Attenzione: questo articolo contiene spoiler sulla nona e la decima stagione di Supernatural.

C’è da dire che Supernatural ha come sottotitolo “la visione può causare sofferenza” e i suoi spettatori ormai hanno imparato a fare i conti con il dolore che porta esserne appassionati, al punto che prima dell’episodio che ha chiuso la nona stagione molti fans si chiedevano scherzando “Chissà se il finale “mai visto” che ci hanno promesso sarà un happy ending, visto che è di sicuro una cosa che non hanno mai fatto!”

Purtroppo non è stato così, sono bastati pochissimi secondi al finale della nona stagione per lasciare a bocca aperta (e a piangere in un angolino) i fans, ma il produttore esecutivo Jeremy Carver ha recentemente rivelato qualche anticipazione della decima stagione in un’intervista a TvLine, chiarendo più o meno quanto le cose si metteranno male in futuro.

Ci sono stati dei momenti in cui abbiamo visto i ragazzi essere posseduti, ma ora Dean è un demone fatto e finito. Cosa vi ha spinti a percorrere questa strada proprio ora?L’essere demone per Dean si lega alla mitologia dello show, a causa del marchio di Caino e di Caino stesso. L’idea è partita da lì. In più, appunto, abbiamo visto tante volte quanto i ragazzi sono legati a tutto ciò che è demoniaco al punto di essere stati posseduti, e francamente farlo di nuovo non sarebbe stato spettacolare quanto rendere Dean un vero e proprio demone. Questa svolta è molto più definitiva, e non scomparirà necessariamente anche se/quando sarà tornato umano.

Qual è la differenza fra l’essere temporaneamente posseduto e l’essere effettivamente un demone? Come sarà Dean?
Dean non è posseduto da niente. La sua anima è cambiata diventando demoniaca, quindi questo demone non è nessun altro se non lui stesso. Ogni azione, ogni pensiero, sarà Dean, non un’entità che lo possiede. Questo causerà un certo coraggio, diciamo, una spavalderia di fondo: il pensiero non sarà semplicemente “questa è una mia decisione“, ma “questa è una mia decisione e sono un mito!”. Ci sarà un periodo in cui Dean si confronterà con se stesso, deciderà quanto lasciarsi andare all’oscurità e che tipo di demone essere, poiché non potrà incolpare nessun altro per le sue azioni, dovrà prendersene ogni responsabilità.
Questo avrà un forte effetto su di lui più avanti nella stagione, poiché dovrà fare i conti con le sue azioni, in quanto sono state proprio le sue azioni a farlo diventare un demone. Ha spinto fino al limite col Marchio, ha allontanato Sam dicendogli “posso farcela da solo“, quindi ci sono delle conseguenze che per noi sono ancora più interessanti del fatto che è un demone.

Questo intensificherà alcuni dei suoi difetti? Non che sia una cattiva persona, ma come tutti ha dei difetti di cui non va fiero.Sì, credo che Dean demone non sia proprio la persona più gentile del mondo, va da sé, e non intende esserlo. Questa è una delle cose con cui combatterà, perché si renderà conto di come si sta comportando. Il vero conflitto ora è dentro di lui, perché è lui e se ne accorge. Per quanto la sua anima sia cambiata non è esente dal farsi un esame di coscienza.

Che tipo di impatto avrà sulla relazione con Sam?
Il loro rapporto si è chiuso decisamente bene l’anno scorso e quindi quasi come una risposta all’inizio dell’ottava stagione in cui Sam non cercava Dean, quest’anno Sam cercherà davvero suo fratello, ma all’inizio  non avrà idea di cosa gli sia successo. Questa ricerca lo coinvolgerà a tal punto da fargli compiere azioni dalla dubbia moralità, lì il pubblico si chiederà chi è il vero mostro fra i due.

Quindi riprenderete da dove avete lasciato o ci sarà un salto temporale?
Ci sarà un piccolo salto temporale, giusto per permettere a Dean di muovere i suoi primi passi da demone.

Mark Sheppard è ora un personaggio ricorrente, come si inserisce Crowley nella storia e quale sarà il suo ruolo nella nuova vita di Dean?Questo sarà un argomento centrale all’inizio della stagione. Come abbiamo visto alla fine della nona, Crowley è molto contento di avere un nuovo amico con cui “ululare alla luna”. Vedremo nel primo episodio che Crowley ha dei piani e farà una proposta a Dean, il quale potrebbe accettare o rifiutare. Questo sarà il centro dei primi episodi: quale sarà la loro relazione?

Cosa ci puoi dire della storyline di Castiel? Sarà in Paradiso a cercare di far funzionare le cose?
No. Quando riprenderemo Castiel sarà sulla terra. Sarà da solo per delle ragioni che spiegheremo, ma non per molto, e avrà dei problemi con la Grazia che sta scomparendo. Corre ancora il pericolo di morire, e la questione morale che dovrà porsi sarà come rimanere vivo senza essere un fardello per gli altri e soprattutto senza rubare la Grazia ad un altro angelo. Si troverà in una situazione incerta e difficile.

Supernatural tornerà sulla CW il 7 ottobre con la sua decima stagione.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog