Magazine Sport

JUVE, difesa d’acciaio. I bianconeri hanno blindato la porta.

Creato il 01 febbraio 2018 da Agentianonimi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

La Juve ha abbassato la saracinesca. Questo emerge leggendo i numeri dei bianconeri: nelle ultime nove gare di campionato, infatti, la difesa ha subito solamente un gol – ininfluente ai fini del risultato – nella trasferta di Verona contro l’Hellas.

Dalla disfatta di Marassi del 18 novembre scorso (Sampdoria – Juve 3-2 n.d.r.), gli uomini di Allegri hanno cambiato marcia e il valore aggiunto di questa fase di stagione sembra essere quello degli ultimi anni: un reparto arretrato solido e affidabile, che concede pochissimo agli avversari.

La forza difensiva è testimoniata anche dalle prestazioni in Coppa: nei tre turni disputati finora in Tim Cup (contro Genoa, Torino e Atalanta), la Juve ha sempre vinto senza incassare. In Champions, invece, l’ultima volta che Buffon o Szczesny hanno dovuto raccogliere la palla in fondo al sacco risale al match pareggiato per 1-1 contro lo Sporting (gol di Cesar al 20′ n.d.r.).

E’ chiaro che con numeri di questo tipo siano di conseguenza arrivati anche i risultati. Di queste nove partite concluse con il cleen sheets, soltanto il pareggio casalingo contro l’Inter ha interrotto una serie di vittorie che poteva essere ancor più lunga. In Europa attualmente, l’unica altra squadra ad eguagliare il numero di successi consecutivi è il Bayern Monaco che, dopo aver esonerato Ancelotti, è tornato a martellare in Bundesliga: dal 2 dicembre, infatti, i bavaresi hanno infilato una striscia vincente di nove gare in tutte le competizioni. Ma non hanno avuto la stessa attenzione dei bianconeri dal momento che hanno subito 8 reti.

JUVE, difesa d’acciaio. I bianconeri hanno blindato la porta.

Il Bayern Monaco è imbattuto dal 2 dicembre, quando i bavaresi vinsero per 3-1 contro l’Hannover.

L’altra differenza sta nelle reti segnate. Il Bayern nella sua fantastica cavalcata ha messo a referto 23 gol contro i 16 della Juve. La differenza gol, però è la medesima: +15, a testimonianza di un equilibrio perfetto. La storia della Serie A, recente o remota che sia, ha però insegnato che la discriminante è fornita spesso dalle reti subite. Ecco perché la Juve sta lavorando intensamente per migliorare una fase che a inizio campionato è stata forse un po’ trascurata. Non basta, però, perché per entrare nella storia con il settimo scudetto consecutivo, sarà un testa a testa continuo con la difesa meno battuta del campionato: quel Napoli di Sarri che sta puntando dritto verso il sogno che i tifosi invocano da anni.

Alessandro Badalin

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

L'articolo JUVE, difesa d’acciaio. I bianconeri hanno blindato la porta. proviene da Agenti Anonimi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :