Magazine Africa

Kenya:nessun litigio dicono i religiosi del Dialogue Reference Group sul Building Bridges Initiative (BBI)

Creato il 08 dicembre 2019 da Marianna06

Kenya:nessun litigio dicono i religiosi del Dialogue Reference Group sul Building Bridges Initiative (BBI)

"Avendo avuto il tempo di rivedere e comprendere il rapporto della task force Building Bridges Initiative BBI, riconosciamo che ci sono molte raccomandazioni che hanno il potenziale per trasformare il Kenya in una nazione migliore” affermano i leader religiosi del Dialogue Reference Group in un comunicato pubblicato alla fine della loro riunione, tenutasi a Nairobi il 4 e 5 dicembre. Il 27 novembre è stato pubblicato il rapporto di 56 pagine frutto di più di un anno di studio del comitato d’esperti della BBI, formato a seguito dell’accordo raggiunto a marzo tra il Presidente Uhuru Kenyatta e il capo dell’opposizione Raila Odinga per superare le divergenze e le polemiche nate all’indomani delle contestate elezioni presidenziali del 2017/2018 (vedi Fides 15/3/2018). Tra le raccomandazioni del rapporto della BBI c’è quella di espandere il ruolo del Primo ministro ponendolo alla guida di un gabinetto ibrido composto da politici e tecnocrati.
“Concordiamo con le conclusioni della task force sulla necessità di espansione dell'esecutivo, di esaltare il ruolo dell'opposizione per evitare l’approccio in base al quale il vincitore prende tutto il potere, di sgravi fiscali per le piccole imprese create dai giovani e di sforzi per frenare la disoccupazione e lottare contro la corruzione” ha affermato Sua Ecc. Mons. Martin Kivuva Musonde, Arcivescovo di Mombasa, e Presidente del Dialogue Reference Group. “Pertanto invitiamo i keniani a leggere e discutere la relazione della BBI, sia individualmente che in gruppo, in modo da partecipare efficacemente al dialogo sullo stesso” ha aggiunto. Fanno parte del Dialogue Reference Group oltre alla Kenya Conference of Catholic Bishops (KCCB), le principali denominazioni cristiane, musulmane e hindu del Kenya.
Nel frattempo sale la tensione nel Paese dove ieri, 6 dicembre, un gruppo armato, che si suppone sia di Shabaab somali, ha ucciso almeno 10 persone a Kotulo, una località nei pressi del confine con la Somalia. Gli assalitori hanno bloccato lungo la strada tra Wajir e Mandera un bus di linea. Dopo aver separato i somali dai non somali, hanno ucciso una decina di questi ultimi, diversi dei quali erano poliziotti e impiegati pubblici. (Fonte Agenzia Fides)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog