Magazine Media e Comunicazione

Kevin Williamson e Julie Plec rivelano 7 segreti di “The Vampire Diaries”

Creato il 07 giugno 2015 da Linda93

Le menti di “The Vampire Diaries”, Kevin Williamson e Julie Plec sono state convocKevin Williamson e Julie Plec rivelano 7 segreti di “The Vampire Diaries”ate al ATX Television Festival di Austin dove hanno rammentato la loro collaborazione lavorativa di 15 anni e rivelato qualche curiosità per i fan di Mystic Falls.

– Williamson all’inizio esitava all’idea di realizzare una serie basata sui libri di Lisa J. Smith, Il Diario del Vampiro; egli preferiva qualcosa più Dark Shadows, meno Twilight.

– La serie appariva molto diversa all’inizio, nei giorni prima del pilot. Mentre cercavano di capire cosa doveva essere, Williamson e Plec hanno preso in considerazione anche l’idea di un gargoyle che prende vita.

– Tutto ha iniziato ad esser chiaro per Williamson, in particolare la voce dello show, mentre scriveva uno dei monologhi di Stefan per il secondo episodio della prima stagione.

– La decisione di avere Damon (che temporaneamente) uccide Jeremy nella seconda stagione è nata perché i produttori hanno realizzato che il vampiro diventava “troppo eroico, troppo in fretta”. Questo ha così dato loro modo di rallentare tale processo.

– Plec ha parlato con Chris Wood (alias Kai) circa il diventare un series regular, ma è stata loro decisione comune mantenere il personaggio un irrecuperabile cattivo.

– Ormai, abbiamo tutti sentito del ritorno a “darkerDamon nella settima stagione di TVD, ma come la produttrice esecutiva spiega, lui semplicemente avrà la “libertà di incasinarsi con le sue scelte” senza Elena.

– Dopo la partenza di Nina Dobrev, la prossima stagione andrà ad esplorare un concetto che Williamson crede esser stato sempre nello show e si tratta di “ritrovare la famiglia”.   [TVLine]


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog