Magazine

KINKY BOOTS al TEATRO BRANCACCIO un musical da standing ovation

Creato il 01 febbraio 2020 da Kirolandia @ippokiro
Autore: Andrea Alessio Cavarretta (IppoKiro) 

Recensione critica dello spettacolo "KINKY BOOTS" diretto da Claudio Insegno Prima replica, ventitré gennaio duemilaventi, TEATRO BRANCACCIO - Roma. KINKY BOOTS al TEATRO BRANCACCIO un musical da standing ovation
Un cast strepitoso ed una regia colma di vivacità fanno di KINKY BOOTS,in scena nei giorni scorsi al TEATRO BRANCACCIO di Roma, un musical eccezionale.
Gli attori sono veramente tutti molto bravi e così pieni di carisma tanto da creare quella poderosa alchimia in grado di catapultare il pubblico, scena dopo scena, in una dimensione dove ogni cosa impossibile può esistere oltre la fantasia.
Il sapiente tocco di Claudio Insegno riesce a dare a questo sorprendente spettacolo con musica e testi di Cyndi Lauper e libretto di Harvey Fierstein, la giusta potenza ed ironia insieme a quella leggerezza che lo rendono magico oltremodo, così questo grande successo, basato sull'omonimo film scritto da Geoff Dean e Tim Firth, trionfa anche nella versione italiana.
La vicenda si può facilmente riportare in un breve flash che, attraverso i molti episodi incastonati e costruiti tra le dense personalità di vari personaggi, tende sulla scena a divenire una sorprendente e ricca storia. Il giovane Charlie, alla morte del padre, eredita un'azienda produttrice di scarpe sull'orlo del fallimento con tanto di dipendenti, per risollevarla con l'aiuto della stravagante Lola e le sue esuberanti Angels decide di provare a dare un'assurda svolta alla produzione e creare fantasiosi ma robusti stivali da Drag Queen da presentare a Milano.
In questo chiaro percorso che ha tanto della fiaba contemporanea, sono molte le tematiche raccontate con efficacia od anche solo accarezzate con garbo. Durante tutta questa vicenda da sogno metropolitano che conduce ad una stravagante ma significante sfilata anche di emozioni, si racconta del grande senso dell'amicizia che può andare oltre ogni apparente differenza, della complessità nell'accettazione di ognuno circa la propria identità, dell'amore che si concretizza spesso improvvisamente ed inaspettatamente, della possibilità di realizzare un'idea visionaria se ci si crede veramente... e molto altro ancora.
I momenti che fanno appassionare e commuovere si susseguono, ugualmente quelli che fanno riflettere, e così anche le trovate che strappano sorrisi e risate, tanto che gli applausi a scena aperta sono continui, e l'emozione cresce sino ad una meritatissima standing ovation.
Uno degli elementi che sorprende di più è che, in questo grande musical, sia i protagonisti che tutti gli altri attori e performer, riescono a rappresentarsi perfettamente e a rimanere impressi grazie alla loro forte carica espressiva. Così, partendo proprio dai personaggi principali di questa stravagante storia, l'estroversa -Lola- interpretata da uno straordinario Stan Believe è talmente ricca di verve e comicità da ipnotizzare sia con la recitazione che con il canto ed il ballo e Marco Stabile sulla scena il giovane -Charlie Price- è bravissimo sia nel cantare che nel recitare che nello scherzare timidamente, tanto da entrarti nel cuore. Per proseguire Martina Lunghi-Lauren fa divertire con dolcezza e diviene uno dei personaggi più amabili del musical, Claudia Campolongo-Trish con la sua recitazione carismatica e allegra cattura la platea mentre Michele Savoia-Don è potente nella sua parte da burbero e Giuseppe Galizia-George mette tra le varie scene un pizzico di intima profondità, insomma come già sottolineato, proprio a tutti va un calorosissimo applauso anche alle sei Angels, colorato corpo di ballo che va oltre la fantasia.
Un'ottima orchestra egregiamente diretta da Marco Longo, gli abiti di Lella Diaz accattivanti e variopinti, insomma KINKY BOOTS con la regia, l'adattamento e la traduzione di Claudio Insegno è un musical che non va assolutamente perso in qualsiasi luogo della nostra penisola venga rappresentato nell'attesa che faccia ritorno in capitale.
- Andrea Alessio Cavarretta - _KIROLANDIA®_ La foto a corredo è di Luca Vantusso


KINKY BOOTS con MARCO STABILE Charlie Price

STAN BELIEVE Lola/Simon
TESTI HARVEY FIERSTEIN- MUSICHE E LIRICHE CYNDI LAUPER
IL MUSICAL BASATO SUL FILM DI MIRAMAX MOTION PICTURE KINKY BOOTS
SCRITTO DA GEOFF DEANTIM FIRTH
MUSICA DAL VIVO CON 6 ANGELS e 17 ATTORI/PERFORMER Regia di CLAUDIO INSEGNO Produzione Teatro Nuovo Milano

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog