Magazine Viaggi

Klaipeda

Creato il 19 gennaio 2018 da Alessio Sebastianelli @bastianatte

Klaipeda è la terza città della Lituania e il suo unico porto di rilievo, fatto che unito alla sua particolare posizione sulla sponda dello stretto braccio di mare che separa il Baltico dalla vasta Laguna dei Curi ne fa un'importante porta di accesso per chi arriva nella nazione baltica via mare da Svezia, Danimarca e Germania nonché l'ideale base di partenza per la visita di una delle attrazioni più singolari e affascinanti di tutta l'Europa nord-orientale (di cui parlerò nel prossimo post).

Data l'importanza strategica della città, essa è ben collegata anche via terra con le altre principali città lituane e con diverse destinazioni estere, tuttavia non esiste un collegamento diretto con Tallinn e dalla capitale estone bisogna necessariamente fare scalo a Riga, da cui però partono giornalmente molte corse che impiegano circa 5 ore per giungere a destinazione. La stazione ferroviaria e quella dei bus si trovano non molto distanti l'una dall'altra nella parte settentrionale dell'area urbana, a poco più di un chilometro dal centro storico ma in una zona dove si trovano comunque parecchi hotel e negozi.

Klaipeda riveste un ruolo di discreta importanza nell'industria turistica del paese e quindi le alternative per quello che riguarda l'alloggio non mancano e vanno dagli hotel di lusso agli ostelli; tra questi ultimi una buona soluzione è rappresentata dall' Hostel Kubu, ospitato in una villetta nella zona delle stazioni e non molto distante da esse, ma comunque a pochi metri dal viale principale della città, percorrendo il quale la città vecchia si raggiunge in una decina di minuti, offre camerate comode e buoni servizi con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Il centro cittadino è sostanzialmente diviso in due parti dal piccolo fiume La città nuova non ospita grandi attrazioni, ma è lungo la via principale Dal ponte in poi
Dane con la città moderna sulla sponda settentrionale e quella vecchia sulla controparte meridionale, ma è comunque nei pressi del corso d'acqua che si concentrano i punti di maggior interesse.
Manto Gatve che si affacciano la maggior parte degli esercizi commerciali, tra i quali diversi supermercati (anche vicini all'ostello) e alcuni caffè e ristoranti, oltre che diversi palazzi delle istituzioni cittadine come per esempio l'Università. Subito prima del ponte sul Dane si apre l'ampio spazio di Mantu Gatve si restringe e cambia nome in Tiltu Gatve andando a costituire l'asse principale della città vecchia. Quest'ultima zona è di aspetto piuttosto pittoresco grazie alle strade acciottolate e ai tanti palazzi storici dall'aspetto che ricorda quelli delle città tedesche, testimoni dell'appartenenza alla lega anseatica e alla stessa Germania nella seconda parte del XIX secolo, nonché a diverse deliziose case a graticcio. Il punto focale del centro storico è Teatro Aikste, una bella piazza pavimentata a basolato nella quale fanno bella mostra di sé il palazzo neoclassico del Teatro di Arte Drammatica e una fontana seicentesca dedicata al poeta Simon Dach grazie alla statua della sua eroina Ann Von Tharau posizionata al centro di essa. Atgimimo Aikste, la piazza principale della città con alberi e aiuole e sulla quale si affacciano le architetture moderne più importanti e il Municipio. A est di questa, segnalato da un curioso arco di accesso, memoriale della Lituania unita, si stende invece il Riverside Park, nel quale passeggiare piacevolmente in mezzo al verde.

Proprio le statue sono una caratteristica peculiare di Klaipeda: le sculture raffiguranti personaggi reali o immaginari, animali od oggetti, sono infatti sparse a decine sia a impreziosire ulteriormente gli scorci nella città vecchia che poste invece nei quartieri più moderni e alcune di loro hanno anche interessanti storie da raccontare (per una panoramica su di esse e le informazioni associate vale la pena visitare il Due altri siti interessanti sono poi legati alle antiche fortificazioni cittadine: vicino alla foce del fiume c'è il sito dove sorgeva il Castello, di cui sono rimaste solo poche rovine e i bastioni, sui quali si può salire, circondati dal fossato alimentato dal fiume stesso e trasformato in porticciolo turistico (sono però previsti importanti lavori di ricostruzione per approntare un museo e far tornare il sito all'antico splendore); subito a est del centro storico si trova invece la Detto del vascello ormeggiato subito a est del ponte su Molti altri locali, tra cui alcuni ristoranti tradizionali, si trovano nella città vecchia e tra questi merita una segnalazione il
sito turistico ufficiale della città).
Jono Kalnelio (collina di Jonas), dove gli antichi bastioni delle mura cittadine e un altro fossato sempre riempito dall'acqua del fiume sono stati trasformati in un piacevolissimo parco.
La vita serale di Klaipeda non è particolarmente rilevante ma nemmeno assente e sono diversi i ristoranti e i caffè sparsi in vari punti del centro cittadino.
Tiltu Gatve, che è un'attrazione cittadina e ospita un ristorante di lusso, l'area di riferimento principale per quello che riguarda i locali e il movimento serale è il lungofiume meridionale tra i due ponti, che è pedonale e vi si affaccia un susseguirsi di bar e birrerie con terrazze e tavolini all'aperto. Tra i tanti una vera istituzione è Katpèdèlè, un franchising che serve piatti tipici con un ottimo rapporto qualità-prezzo in un locale dai bellissimi interni e con una loggia coperta e ammobiliata con divani.
Forto Dvaras Cafè (anche questa una catena), che si affaccia su Teatro Aikste e propone cucina tradizionale a ottimi prezzi in un ambiente molto elegante. Da non tralasciare è infine il fatto che Klaipeda è la sede della più antica fabbrica di birra del paese, la Svyturys, situata nella parte sud-orientale del centro e visitabile, e che per arrivarci, verso la fine di Tiltu Gatve, si trova il Friedricho Pasazas, un patio con molti bar e ristoranti di cucina internazionale dove passare una buona serata.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine