Magazine Informazione regionale

Koulibaly vuole restare a Napoli, De Laurentiis pronto a raddoppiargli l’ingaggio: le cifre

Creato il 28 marzo 2019 da Vivicentro @vivicentro
Koulibaly vuole restare a Napoli, De Laurentiis pronto a raddoppiargli l’ingaggio: le cifre

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport dedica ampio spazio alla situazione contrattuale del calciatore del Napoli, Kalidou Koulibaly, oggetto del desiderio di tantissime squadre pronte a puntare su di lui per blindare la propria difesa. Il difensore senegalese, però, non sembra intenzionato a lasciare la città.
Questo uno stralcio preso dal quotidiano sportivo:

“Il borsino quotidiano si è chiuso con un’ultima quotazione: chi vuole acquistare Kalidou Koulibaly si presenti con un’offerta di 150 milioni di euro. Fantasia? Può darsi. Ma, da queste parti, sono convinti che il difensore senegalese valga proprio tanto. Si gioca al rialzo, per intenderci, perché fino alla scorsa settimana, si era parlato di una valutazione, fatta dal Napoli, di 100 milioni. Nel giro di 7 giorni il suo valore è aumentato addirittura del 50 per cento. Insomma, cifre e richieste poco credibili, anche perché c’è un aspetto che non è affatto secondario: il giocatore è sempre più intenzionato a non muoversi da Napoli e a restare uno dei punti fermi del progetto tecnico di Carlo Ancelotti. Koulibaly incontrerà i vertici societari, coi quali ridiscuterà il prolungamento di un altro anno dell’attuale accordo che ha scadenza 2023. Di conseguenza scatterà anche un robusto aumento di stipendio che si raddoppierà: dai 3 milioni attuali, il suo ingaggio passerà a 6 milioni a stagione”

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto.
E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla Redazione di VIVICENTRO..
L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo Koulibaly vuole restare a Napoli, De Laurentiis pronto a raddoppiargli l’ingaggio: le cifre


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog