Magazine Sport

L’anello del Lago Cavloc e Bitabergh

Creato il 30 giugno 2018 da Alpinismoandco

Facile escursione per famiglie in engadina

Partiamo dalla val Bregaglia italiana in questa soleggiata giornata e lasciamo l’auto al primo parcheggio poco prima del passo del Maloja in Svizzera, indicato sulla destra all’ultimo tornante.

La nostra piccola nel bastino, il cane al guinzaglio e via fra prati fioriti seguiamo le indicazioni per il lago del Cavloc che partono proprio dal parcheggio.

Flora alpina

Qui fra l’alta Engadina e la Bregaglia è la stagione migliore per osservare la flora alpina, i Rododendri in fiore, i Gerani selvatici, Lupini, Ranuncoli, Botton d’oro, saponaria e tanti mirtilli, ma per questi ultimi bisognerà ancora aspettare qualche tempo per gustarli.

Un semplice gita ad anello

Dopo un primo tratto pianeggiante in mezzo a prati fioriti si arriva alla casa di vacanze autogestita di Salecina dove attraversiamo un ponte con vista sulla diga che sarà meta del nostro anello sulla via del ritorno. Il giro passa dal lago Cavloc per poi continuare al lago Bitabergh e  chiudersi alla diga, rientrando così al parcheggio.

La stradina sterrata sale dolcemente a parte qualche tratto più deciso e finalmente dopo circa 1h di cammino arriviamo al lago con il suo omonimo rifugio. Da qui vista sul Pizzo dei Forni, e volendo si potrebbe proseguire per il passo del Muretto, il ghiacciaio del forno ed il rifugio del Forno. Questa valle è stata anche il nostro lungo (molto lungo), rientro dalla traversata Albignapasso Casnile – forno fatto qualche anno fa. Anche qui il ritiro del ghiacciaio è impressionante.

Al lago ci facciamo un meritato picnic con vista sui Piz Lagrev e Grevasalvas. Varie stupende giornate sugli sci mi tornano alla mente mentre mangio, ed immagino che anche Roberto ricordi belle giornate di scialpinismo.

Verso il Bitabergh

In senso orario facciamo il giro del lago seguendo le indicazioni della nostra seconda meta. Qui siamo su facile sentiero e a circa metà lago un cartello ci invita a deviare a sinistra inoltrandoci così nel bosco. Dal lago Cavloc al Bitabergh abbiamo circa 1h d 1/2 di camminata, fortunatamente quasi tutta in ombra.

Anche questo laghetto alpino dalle dimensioni più piccole è molto bello, pieno di famiglie con bambini.

Infatti dal parcheggio dista solo 30 minuti ed è raggiungibile anche facendo il giro in senso contrario, per chi non volesse compiere l’anello intero o avesse meno tempo a disposizione. Da qui al parcheggio è possibile anche prendere un divertente sentiero avventura del contrabbandiere, ideato per i bambini con piccoli ponti tibetani.

Infine camminiamo  sul sentiero del rientro e passando sopra la diga completiamo l’anello arrivando al parcheggio. Sulla diga è presente qualche tiro di arrampicata artificiale.

Questo percorso è spesso fatto anche in inverno con le ciaspole, da intraprendere solo se esperti ed attrezzati per ambiente innevato oppure accompagnati da una guida alpina.

L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh
L’anello del Lago Cavloc e  Bitabergh

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog