Magazine Cultura

“L’appartamento”, un graphic novel per adulti di tutte le età

Creato il 29 novembre 2013 da Edizionialtravista

Il libro che voglio segnalarvi è un graphic novel, cioè un romanzo a fumetti. Si chiama l’appartamento, ed è pubblicato dall’editore E.F.
L’autore, Gabriele Gamberini, è un fumettista anomalo, basta dare un’occhiata ai lavori che pubblica sul suo sito “Prove d’autore”, www.provedautore.eu, per rendersene immediatamente conto. I suoi disegni sono in realtà dei dipinti, iperrealisti, perfetti nella riproduzione della realtà e meticolosi nei dettagli, ma allo stesso tempo vibranti di calore umano. In tempi in cui la tavoletta grafica e Photoshop la fanno da padroni, è strano vedere un tratto dal sapore così “artigianale”. Lo stesso vale per le sue storie, che hanno un respiro e una profondità letteraria difficili da trovare nel panorama fumettistico contemporaneo.

L’appartamento è un piccolo gioiello, uscito quasi in sordina e nascosto nel catalogo di un editore minore. E’ un peccato, credo che meriti maggiore visibilità, perché è un lavoro veramente notevole.
Il soggetto: siamo presumibilmente all’inizio degli anni ’80. Non è detto esplicitamente, e non ci sono riferimenti alla cronaca, ma lo si capisce dalle automobili, dall’abbigliamento, anche dalla mancanza di oggetti oggi onnipresenti come i cellulari. Siamo in una città italiana, anche quella non identificata, ma non ci vuole molto (almeno per una ferrarese come me) a capire che si tratta di Ferrara. L’autore è bolognese, quindi evidentemente la conosce abbastanza bene, e le dedica alcuni scorci molto belli.

Il protagonista è uno studente universitario che prende in affitto una camera in un appartamento in cui vive anche la proprietaria. Questa è una donna attraente, che però vive praticamente segregata in casa e non ha alcun rapporto sociale. Il protagonista inizia la convivenza con questa strana signora, ne è urtato e al tempo stesso attratto, la osserva, la spia. L’autore rappresenta in modo magistrale il gioco voyeuristico e il graduale avvicinamento dei due personaggi. Alla fine fra i due si scatena la passione. Per il ragazzo, che è di un’ingenuità ancora possibile all’epoca ma impensabile oggi, la scoperta del sesso è un’esperienza sconvolgente. Per la donna è uno sfogo necessario, che però la porta ad assumere un atteggiamento possessivo, da cui scaturiranno vari problemi.

Non importa raccontare tutta la trama. Questo libro ha la sua forza soprattutto nei suoi silenzi, nelle atmosfere, nelle penombre, negli sguardi furtivi del protagonista, nel suo stupore. Pochi i dialoghi. Splendide le immagini. Ogni tavola, persino ogni inquadratura è un’opera d’arte. L’arredamento è raffigurato con una dovizia di dettagli straordinaria, e l’autore si diverte a illuminarlo nei modi più suggestivi, con la luce soffusa delle abat-jours, la luce filtrata attraverso le tapparelle, la luce tenue di una lampadina in corridoio che penetra nelle camere di notte, ecc. ottenendo risultati sempre sorprendenti, vibranti e al tempo stesso straordinariamente realistici.

E’ un libro erotico, va detto. La storia è piena di erotismo, anche se in effetti si vede solo qualche scena “hot”, poca roba. Se ne vede di più (e reale, non disegnata) in molti films da prima serata. L’editore lo ha inserito nel catalogo fra i libri per adulti, ma io ho il sospetto che l’abbia fatto solo per renderlo più “interessante” e farlo vendere di più. L’appartamento non è per niente scabroso, e non vedo ragione di limitarlo ad un pubblico adulto. Anzi, considerato che i ragazzini ormai hanno libero accesso a internet e sono abituati a vederne di tutti i colori, credo che per loro un libro come questo non possa che essere una boccata d’aria fresca e sana, e possa insegnare loro qualcosa di positivo sul sesso, sull’amore e sulla complessità del diventare adulti.

Per info»»

  • Autore: Gabriele Gamberini
  • Editore: E.F.
  • Anno: 2013
  • Pagine: 96
  • Formato: 21x30 cm, brossura

TROVI QUESTO LIBRO SU:

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines