Magazine Ciclismo

L'azzurro del Giro Rosa

Creato il 18 luglio 2017 da Manuel
Un Giro in chiaro-scuro per la pattuglia tricolore. Elisa Longo Borghini si conferma la nostra numero uno, e per il resto un segnare il passo con Marta Bastianelli che ci fa sorridere verso la fine della corsa. L'azzurro del Giro RosaDodici mesi addietro le cronache rosa (nel senso di Giro-Rosa) raccontavano di un Italia ciclistica che portava a casa due vittorie di tappa con Giorgia Bronzini a Gaiarine e Legnano, e chiudendo con una italiana nelle prime dieci (Guderzo: 6^). Si veniva dall’edizione 2015 che al tempo registrò un bel “riaccendersi” delle italiane (allora alcune vittorie e diverse presenze sul podio di giornata). Ricordiamo ma giusto per la cronaca il “digiuno” che andò dalla Fossacesia – Cerro al Volturno del Giro 2009 (Noemi Cantele) fino a Giorgia Bronzini nella frazione sul circuito di Montecagnano Faiano del Giro 2013. In questa edizione 2017 Elisa Longo Borghini chiude ad alto livello la sua stagione in terra di casa, grazie ai due titoli tricolori (linea e crono) ed il bel 2° posto della generale, confermandosi la nostra numero uno; “Stai a vedere che, con me, Emma Johansson ha trovato la sua erede, lei che arrivava sempre seconda. Scherzi a parte, sono molto contenta del mio Giro. Devo tantissimo alla mia squadra che in questa stagione ha lavorato tanto per me, e se sono arrivata seconda è anche merito della cronometro a squadre che abbiamo fatto e che mi ha messo in un’ottima posizione. Un pensiero lo mando a Claudia Cretti, che sta combattendo per vivere, ed è strano. Noi siamo qui che ci contendiamo una classifica generale, magari ci arrabbiamo per una giornata finita male, mentre lei è in ospedale per stare bene, per poter vivere. A volte è proprio strana la vita.”L'azzurro del Giro RosaGiorgia Bronzini ha raccolto due terzi posti di giornata, così come Elisa Longo Borghini, ma chi si porta a casa un bel sorriso di soddisfazione è l’ex iridata Marta Bastianelli, che nella Palinuro-Polla (9^ frazione) ha avuto la meglio in volata su Lotta Lepisto e Giorgia Bronzini. A livello di classifica generale, detto del 2° posto della Longo Borghini, non troviamo molta Italia. Elena Cecchini chiude 18^, Sofia Bertizzolo 26^, Alice Maria Arzuffi 31^, Anna Maria Coloni 33^ Tatiana Guderzo 35^. Una nelle prime dieci, due nelle prime venti, tre nelle prime trenta, otto nelle prime cinquanta. Con la lenta ma normale chiusura “naturale” del ciclo storico che in questi ultimi dieci anni ha portato quattro Mondiali (più uno dalla pista) e svariate medaglie tra Mondiali e Olimpiadi, con alcune atlete che fino a poche stagioni addietro erano delle ottime promesse ma che faticano ad emergere definitivamente (Valentina Scandolara e Francecsa Cauz hanno chiuso oltre l’ottantesima posizione a oltre un’ora dalla prima), per il momento a sventolar bandiera azzurra sono il trio Rossella Ratto, Elisa Longo Borghini ed Elena Cecchini.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines