Magazine Cultura

L’eleganza delle linee curve.

Creato il 01 aprile 2016 da Scurapina

Ieri è morta Zaha Hadid, una grande donna, una grande artista, un architetto raffinato  che ha creato edifici dalle linee sinuose ed eleganti.

A Milano, nell’area di recupero della vecchia Fiera Campionaria denominata CityLife sta crescendo una delle sue creazioni, un grattacielo che si arrampica verso l’alto con un andamento a spirale che ha la grazia di un movimento di danza.

Poco distante, in uno degli angoli dello spazio quadrato dove un tempo sorgevano i padiglioni della Fiera, s’innalza un edificio residenziale di grande bellezza, bianco con profili di legno che ricordano il fasciame di una nave.

Qualche anno fa ho avuto l’opportunità, nell’ambito delle manifestazioni per il Salone del Mobile, di visitare uno degli appartamenti all’ultimo piano, luminosissimo, con una terrazza simile alla tolda di una nave protesa verso il centro della città, affacciata sul panorama del Duomo e della Torre Velasca.

Ricordo di aver pensato che, se mi fosse avanzato qualche milione di euro, mi sarebbe piaciuto vivere lì e non solo per il gusto un po’ snob di abitare in un alloggio prestigioso, ma perchè gli ambienti così bianchi e dolcemente arrotondati mi davano un senso di grande serenità.

Mi sarebbe piaciuto bere il primo caffè del mattino seduta su quella terrazza così simile ad una prua.

Zaha Hadid ha il grande merito di aver saputo creare tanta bellezza.

Milano - CityLife


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :