Magazine Economia

L'insostenibile peso del costo del lavoro

Creato il 06 novembre 2012 da Studiocassaro

L'insostenibile peso del costo del lavoroServono meno tasse sul lavoro: questo il messaggio che emerge dal rapporto dell’Istat sull’economia italiana per il 2013, che prevede la crescita del tasso di disoccupazione all’11,4% e la diminuzione del Pil di mezzo punto. A frenare la crescita dell’economia italiana è proprio l’eccessivo costo del lavoro, che ammonta a circa il 115% in più alla retribuzione netta da corrispondersi al lavoratore. Un allarme lanciato da tempo dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, che ha individuato nella gestione onerosa dei rapporti di lavoro uno dei principali fattori del mancato sviluppo del Paese: è giunta l'ora di interventi di sostegno a piccole aziende e lavoratori autonomi, ovvero coloro che sostengono l'occupazione in Italia.Il comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :