Magazine Arte

L'isola degli ombrelli (Achille Campanile)

Creato il 06 giugno 2011 da Rames.gaiba @GaibaRames

L'isola degli ombrelli (Achille Campanile)
Dove vanno a finire le migliaia di ombrelli che si perdono in tutto il mondo? Ecco una domanda che più volte mi aveva lasciato pensoso, senza che riuscissi a trovare una risposta.L'isola degli ombrelli (Achille Campanile)
Il mistero mi fu chiaro quando un naufragio mi gettò nel paese degli ombrelli. E' un'isola sconosciuta: gli ombrelli perduti vanno a finire laggiù, dove vivono in completa libertà. Ne sono gli unici abitanti. Là piove sempre: d'estate come d'inverno, di primavera come d'autunno; le giornate si infilano l'una appresso l'altra, tutte uguali, grigie, monotone, tristi. Tutto gronda, gocciola, cola, di quando in quando il tuono spadroneggia sull'isola. Gli ombrelli qui si trovano a loro agio. Se ne vedono dappertutto, avanzano di buon passo scuri e lucenti; quando s'incontrano fra loro si fermano a gruppetti; passeggiono per i boschetti lungo le rive dei fiumi, sulla spiaggia.
L'isola degli ombrelli (Achille Campanile)
Tengono comizi sui prati; qualche volta si vede un ombrello da uomo che segue un ombrellino da signora facendo il galante. Spesso si vedono girare insieme un ombrello da uomo e un ombrello da donna, circondati da una nidiata di ombrellini piccoli piccoli.

Achille Campanile


  

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines