Magazine

L'odore della pioggia

Creato il 18 luglio 2018 da Francesco74
L'odore della pioggia
L'odore della pioggia arrivato dalla finestra condominiale del primo piano è stato un bel regalo, stamattina. Ho apprezzato, e ti ringrazio. Mi è sembrato mi facessi l'occhiolino. Devi sapere che le cose più belle di questi anni sono tutte sensazioni olfattive. Il profumo delle persone che amo, la pelle proprio, gli abbracci. L'odore dei campi di calcio di tutti i tipi su cui ho giocato. I banchi di scuola. Lo Zaccheria, Foggia. Gli odori sono come un mappamondo o come le braciole nella pentola: li giri e loro ritornano. Sta cosa della pioggia, però, è la migliore, perché è universale. Ovunque sia stato, ovunque sarò, io scendo la mattina e se è piovuto sento quell'odore che ingrifa l'anima e i polmoni. Ora, tutto questo naturalmente è un pretesto. Un assist, la trama di un'azione di gioco per la finalizzazione e un'esultanza scomposta. E allora ringrazio te e tutti quanti. Ringrazio la sigla di Mixer, la moquette verde, i traslochi fatti, la puzza confortevole dei treni. E' un ringraziamento collettivo che tiene conto di tutti e di ognuno, come per una squadra. Non ho nominato molte cose. Gli spaghetti con le cozze, ad esempio. Questo non vuol dire che non le ami, quelle cose e gli spaghetti con le cozze. Anzi.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :