Magazine Attualità

L’Olimpia Milano stende anche il Baskonia

Creato il 08 novembre 2019 da Atipico Magazine

Milano ingrana la sesta e conferma il primato in Eurolega. Gli uomini di Ettore Messina domano un Baskonia che parte bene, ma poi subisce il ritorno dell’Olimpia nel secondo quarto (23-8). Nella volata finale spagnoli ancora a contatto prima della sfuriata di Amedeo Della Valle. La guardia 26enne, dopo le ottime prestazioni delle scorse settimane, è nuovamente protagonista. Nell’ultimo e decisivo quarti infatti il numero 00 delle Scarpette Rosse firma ben 11 punti nel parziale di 17-0 che affossa gli spagnoli e manda Milano in paradiso. Oltre a Della Valle sugli scudi anche Michael Roll, che mette in 25 minuti sul parquet mette a referto 12 punti (per lui 2/2 nel tiro da 3), 3 rimbalzi e 4 assist.

«La partita ha cambiato volto nel secondo quarto quando abbiamo alzato l’intensità difensiva soprattutto sui loro portatori di palla, specialmente con Mack e Della Valle. In più abbiamo ridotto le palle perse che all’inizio e un po’ alla fine ci hanno condizionato», ha dichiarato nel dopogara coach Ettore Messina, «Abbiamo fatto un gran lavoro di squadra su Shengelia, che era stato giocatore della settimana due volte di fila, e lì tutta la squadra ha aiutato. Mi è dispiaciuto non conservare un margine adeguato alla fine, ma è stata una vittoria importante, non facile, contro una squadra che ha tradizione, carattere, è sempre competitiva e molto ben allenata da Perasovic. Ringrazio anche il pubblico ci ha sostenuto in modo decisivo quando nel primo quarto non stavamo andando bene».

Eurocup, Bologna vince ma soffre

Tre vittorie per le italiane impegnate in Eurocup. L’unica a non sorridere è Brescia, che nella trasferta a Kazan si deve arrendere 77-63 all’Unics. Priva di Awudu Abass, rimasto in Italia per la nascita della primogenita Maia, la Leonessa esce comunque a testa alta dalla Basket Hall Kazan. Luca Vitali con 14 punti è il miglior realizzatore della squadra di coach Vincenzo Esposito, che dopo sei turni è terza nel Girone C con uno score di 3 vittorie e 3 sconfitte, alle spalle proprio del dell’Unics Kazan (5-1) e di Badalona (4-2).

Disco verde invece per Virtus Bologna, Reyer Venezia e Aquila Trento. Nel Girone A le Vu Nere faticano contro Ulm, avanti di 10 punti a 6 minuti dalla fine. Le cinque triple negli ultimi scampoli di gara regalano il sorpasso ai felsinei, che si impongo 92-91 e ora, con un bilancio di 5-1 nel Girone A, sono a un passo dalla Top 16.

«È importante la vittoria solo per le statistiche, abbiamo presa la partita sottogamba, la disciplina fanatica nel gioco non c’è stata», è il commento del tecnico Filip Djordjevic, «Basta parlare, ricominciamo a giocare a pallacanestro. Abbiamo giocato due tempi diversi e questa cosa non la capisco».

Da applausi la prestazione dell’Umana, che sbanca la Stark Arena di Belgrado con il +14 (69-83) rifilato al Partizan di coach Andrea Trinchieri. Con un terzo periodo da 25-9 i lagunari spezzano l’imbattibilità dei serbi nel Girone B, e salgono in seconda posizione nel raggruppamento (i giocatori agli ordini di Walter De Raffaele hanno sin qui collezionato 4 successi a fronte di 2 gare perse).

Il terzo quarto è anche la chiave della vittoria della Dolomiti Energia sul prestigioso campo del Galatasary. Pur non potendo contare sull’apporto dell’infortunato Alessandro Gentile, i trentini firmano una performance da urlo, e con ben cinque giocatori in doppia cifra (Andrés Forray sigla 19 punti, 13 nel terzo periodo) vincono 76-81.

Champions League, bene Sassari e Brindisi

Il Banco di Sardegna è corsaro sul campo del Polski Cukier Torun, nel segno di Marco Spissu arriva la seconda vittoria consecutiva (la terza in totale) dei sardi nel Girone. Il play è devastante con 22 punti, 7 rimbalzi, 8 assist e una valutazione di 34, numeri che non solo danno un gran contributo alla vittoria della squadra di coach Gianmarco Pozzecco, ma che gli valgono anche l’inserimento nel Team of the Week della Champions League.

Il PalaPentassuglia si conferma fortino inespugnabile dell’Happy Casa Brindisi. La seconda vittoria casalinga la squadra di coach Frank Vitucci la centra a spese del Besiktas, sconfitto 84-72. Menzione meritatissima per Luca Campogrande, top scorer dei pugliesi con 16 punti.

Euroleague Women, Schio in testa al suo girone

Bel balzo in avanti in classifica per il Famila Schio, che batte le gazzelle francesi del BLMA con il punteggio di 65-60 e sale in vetta al Girone B con un bilancio di 3-1, lo stesso del Fenerbahce. La miglior realizzatrice orange è Diamond De Shields (14 punti), buone le prestazioni di Jasmine Keys e Francesca Dotto, entrambe con 9 punti a referto.

Si complica il cammino dell’Umana Reyer Venezia nel Girone A. La terza sconfitta consecutiva delle lagunari arriva contro il Nadezhda Orenburg. Le russe si impongono 78-51, salendo così in seconda posizione al fianco di Praga e alle spalle di Ekaterinburg. Le venete rimangono invece in penultima posizione, con una sola affermazione nelle quattro gare sinora disputate.

Riepilogo dei risultati delle squadre italiane impegnate nelle coppe europee

Eurolega

A|X Armani Exchange Milano – Kirolbet Baskonia Vitoria-Gasteiz 81-74

Eurocup

Segafredo Virtus Bologna – Ratiopharm Ulm 92-91
Partizan Nis Belgrado – Umana Reyer Venezia 69-83
Unics Kazan – Germani Brescia Leonessa 77-63
Galatasaray Doga Sigorta Istanbul – Dolomiti Energia Trento 76-81

FIBA Champions League

Polski Cukier Torun – Banco di Sardegna Sassari 95-113
Happy Casa Brindisi Besiktas Sompo Sigorta 84-72

Euroleague Women

Nadezhda – Umana Reyer Venezia 78-51
Famila Schio – BLMA 65-60

L'articolo L’Olimpia Milano stende anche il Baskonia proviene da Atipico Magazine.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog