Magazine Cucina

L'ultimo saluto a Gualtiero Marchesi: l'Associazione Le Soste perde uno dei suoi fondatori, il suo Maestro e ispiratore

Da Giorgino50
L'ultimo saluto a Gualtiero Marchesi: l'Associazione Le Soste perde uno dei suoi fondatori, il suo Maestro e ispiratore

Si è spento ieri, nella sua casa milanese, il grande chef Gualtiero Marchesi.
Il suo nome è divenuto negli anni sinonimo mondiale di alta cucina italiana, innovazione intelligente, sperimentazione colta.
L'Associazione Le Soste annuncia con immensa tristezza la perdita di uno dei suoi padri fondatori e del suo Presidente Onorario.
Era il 1982 quando la sua mente illuminata ha partecipato, insieme a un pugno di ristoratori amici, all'ideazione di un'entità che avesse come scopo lo scambio di idee sull'enogastronomia italiana di eccellenza e la promozione del nostro stile culinario nel mondo. Le basi per quella che è oggi la principale Associazione di ristoranti di alta cucina italiana nel mondo erano gettate.
Il Direttivo e i soci Le Soste devono molto alla figura e all'esempio di Gualtiero Marchesi: tutti hanno apprezzato la genialità creativa che gli era innata, lo spirito avanguardista grazie al quale, negli anni sessanta e settanta, ha fondato la nuova cucina italiana, l'ironia e l'armonia con cui dispensava pillole di saggezza ad ogni sua apparizione.
Dell'uomo-cuoco, artigiano e artista resta una preziosa eredità:
la "lezione Marchesi" di gusto, tecnica ed equilibrio dei valori, tramandata a molti giovani chef cresciuti nel suo laboratorio, oggi artisti della cucina italiana di qualità che ci fa onore nel mondo.
La vitalità intensa del Maestro, il suo incessante dedicarsi ai progetti di valorizzazione del bello e del buono lasciano il segno più bello nella nostra cultura.

I Soci dell'Associazione Le Soste



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :