Magazine Informazione regionale

La Chiesa e la piazza di S. Restituta. Il libro fotografico di Antonio Mantova di Sora

Creato il 10 dicembre 2010 da Ciociaria
La Chiesa e la piazza di S. Restituta. Il libro fotografico di Antonio Mantova di Sora
Sora: Un “libro fotografico” sulla Chiesa e la “location” di piazza di S. Restituta. Ecco un altro dono di Antonio Mantova alla sua Città ed un altro modo di scrivere la “Storia” di Sora, attraverso un impegno originale con importanti documenti antichi e moderni. Così, mercoledì prossimo, 15 dicembre, alle ore 18:00,   con il patrocinio della Prepositura di S. Restituta, verrà presentata la “lezione”: ”La Chiesa e la Piazza di Santa Restituta – Storia per immagini”.
L’evento si terrà all’interno della stessa chiesa di S. Restituta. Porgerà i saluti il preposto, mons. Bruno Antonellis, il sindaco di Sora, ing. Cesidio Casinelli e il vescovo diocesano, mons. Filippo Iannone. La presentazione del lavoro sarà a cura del dirigente scolastico, prof. Sandro Rapini, mentre coordinerà l’incontro il preside Claudio Basile, per conto del Consiglio Pastorale Parrocchiale. Interverrà, infine, anche l’autore. L’opera rappresenta la felice fusione tra l’arte fotografica di Antonio Mantova e la sua capacità di voler raccontare , con le immagini, un segmento importante e vero di storia locale.
“Scrivere la storia antica, ci ha dichiarato Antonio Mantova, richiede ricerca, coordinamento e assemblaggio dei dati trovati. Questo impone una grande mole di lavoro, ma comporta anche un rischio minimo e poca creatività. Scrivere la storia moderna invece, per me, richiede una visione d’insieme ed una valutazione degli avvenimenti, con distacco ed obiettività e in più tanto coraggio. La storia scritta, poi, presenta anche il rischio della possibilità di una forte manipolazione di parte, come spesso è avvenuto. C’è infine un altro modo più pratico di scrivere la storia: usare le immagini, al posto delle parole, come faccio io. Con le immagini la fantasia cede il passo alla verità e alla realtà. Le immagini arrivano a tutti, senza equivoci; ecco perché preferisco la fotografia, conclude Antonio Mantova, per “raccontare” la “nostra storia”, la storia della “nostra gens sorana”. Ora dimostro e ripropongo questa mia convinzione con “80.50.15”, il mio ultimo lavoro sulla chiesa di S. Restituta, patrona della Diocesi e città di Sora”.
Con questo “fotolibro” Antonio Mantova ha anche voluto rendere omaggio a mons. Bruno Antonellis, che tanto ha dato a questa “Chiesa”. Ma perché sono stati indicati questi “tre” numeri” che caratterizzano la forma e la dimensione del volume? Ecco il motivo: “80” sono gli anni trascorsi dal rifacimento della chiesa; ”50”, gli anni di sacerdozio di “don Bruno” e “15” quelli di servizio come parroco. Le pagine riportano splendide immagini, sia della chiesa sia della piazza, due luoghi che abbiamo tutti nel cuore e che sono “nostra proprietà interiore” da generazioni. Il libro è composto di 118 pagine, divise in cinque capitoli.
I primi due dedicati alla ricostruzione della piazza e della chiesa; il terzo vuole far emergere la complementarietà tra l’aspetto religioso e quello civile; il quarto narra la storia di Santa Restituta e l’ultimo è dedicato ai parroci che si sono succeduti. Un libro, insomma, che contiene quanto ogni sorano dovrebbe conoscere degli ultimi ottanta anni di storia di questo angolo centrale di Sora. Ma è anche un “diario” che da “intimo” si trasforma in “pubblico” e perciò, sfogliandolo, suscita preghiere, emozioni, nostalgie, gioie, tenerezze, suggestioni, riflessioni, memorie e gratitudini.
* Sora 8 dicembre 2010. Comunicato Stampa Ufficio Diocesano Sora-Aquino-Pontecorvo. www.antoniomantova.com

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :