Magazine Informazione regionale

La città natale di Paolo Borsellino dedica l’evento: “Un calcio alla mafia”, in campo magistrati Vs attori

Creato il 20 luglio 2018 da Vivicentro @vivicentro

“Un calcio alla mafia”

E’ stata una serata dedicata al ricordo delle Vittime della strage di Via D’Amelio, quella svoltasi ieri sera allo Stadio Municipale. “Un calcio alla mafia” ha visto di fronte le nazionali Magistrati e Attori che, assieme, hanno voluto testimoniare il loro impegno per la legalità e il rispetto per chi ha sacrificato la propria vita per difendere i valori della giustizia. Intervenute numerose Autorità civili, militari e religiose, con oltre un migliaio di spettatori che dalla Tribuna e a bordo campo hanno fatto da cornice all’evento che ha avuto inizio con alcune attività sportive svolte dalle Associazioni “Acido Lattico”, “Scuola Rugby I Fenici” e “Polisportiva Boeo”. Poi i saluti istituzionali dei promotori della manifestazioni: il sindaco Alberto Di Girolamo, il sostituto procuratore Giulia d’Alessandro (che ha letto il messaggio del Ministro della Giustizia), il presidente dell’Ordine degli Avvocati Gianfranco Zarzana, il vescovo di Mazara Mons. Domenico Mogavero. L’incontro, con madrina Chiara Esposito, è stato commentato dagli attori Gianfranco Phino e Francesco Torre; l’Inno d’Italia è stato eseguito dalla Fanfara dei Bersaglieri di Trapani. Quattro le reti della Nazionale Attori capitanata da Franco Oppini; solo una per i Magistrati capitanati da Luca Palamara. Bel gesto dell’attore Andrea Preti che, segnato un gol, ha esultato esibendo la sottomaglia “Stop Mafia”. Nel corso dell’incontro, anche la premiazione del Concorso “Un Vino per Borsellino”, brevemente illustrato dall’arch. Enzo Campisi. La Giuria ha classificato al primo posto l’etichetta denominata “Mustazzo”, realizzata da Antonella Trainito, cui ha consegnato la targa Manfredi Borsellino, figlio del giudice Paolo ucciso 26 anni fa assieme a Emanuela Loi, Agostino Catalano, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli e Walter Eddie Cosina L’immagine può contenere: 12 persone, persone che sorridono, folla e spazio all’aperto

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto.
E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla Redazione di VIVICENTRO..
L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo La città natale di Paolo Borsellino dedica l’evento: “Un calcio alla mafia”, in campo magistrati Vs attori


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :