Magazine Attualità

La Corte dell'Aja accoglie il ricorso della Germania: niente indennizzi alle vittime italiane dei crimini nazisti

Creato il 03 febbraio 2012 da Samalos

 L'AJA -  La Corte internazionale di giustizia dell'Aja ha accolto il ricorso della Germania contro l'Italia, bloccando così il pagamento delle indennità alle vittime dei crimini nazisti. Secondo la sentenza, l'Italia non ha adottato "l'immunità riconosciuta dal diritto internazionale" a Berlino per i reati del Terzo Reich. La Corte ha accolto tutti i punti del ricorso, ordinando all'Italia "che i suoi tribunali non pronunzino più sentenze su simili casi". La Corte dell'Aja ha poi concordato con la richiesta di Berlino di "ordinare all'Italia di prendere tutte le misure necessarie" affinché le decisioni della giustizia italiana che contravvengono alla sua immunità "siano prive d'effetto".
Il contenzioso tra Italia e Germania presso la Corte dell'Aja, il più alto organo giudiziario dell'Onu, è cominciato il 23 dicembre 2008, quando Berlino ha deciso di ricorrere contro la sentenza della Cassazione del 21 ottobre 2008 che ha riconosciuto la Germania responsabile per essere stata la "mandante" dei militari nazisti che il 29 giugno del 1944 uccisero 203 abitanti di Civitella, Cornia e San Pancrazio (Arezzo), sparando a donne, bambini, uomini e vecchi, compreso il parroco del paese.
La sentenza della Cassazione a suo tempo è stata considerata un "precedente storico" sancendo per la prima volta il diritto per le vittime delle stragi naziste ad essere risarcite nell'ambito di un procedimento penale. Prima di allora c'erano state solo delle sentenze nelle cause civili per risarcimento danni chiesto dai cosiddetti "schiavi di Hitler". Nessun altro Paese al mondo aveva mai intentato cause di risarcimento nei confronti della Germania in ottemperanza alla clausola dell'immunità giurisdizionale.
Il contenzioso tra Roma e Berlino ha portato all'iscrizione di un'ipoteca giudiziaria su Villa Vigoni, centro culturale italo-tedesco in provincia di Como.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Fecondazione eterologa. La Corte ha deciso di non decidere

    Fecondazione eterologa. Corte deciso decidere

    ROMA - La Corte costituzionale ha deciso di non decidere, tutto resta come prima. Non viene rimosso in Italia il divieto di fecondazione eterologa, termine... Leggere il seguito

    Da  Ilarius
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ, SPORT
  • Germania

    Germania

    di Daniela Manca. “L’ho già sentita questa storia” gli soffio in faccia, sporgendomi sopra il tavolino ingombro di bottiglie e bicchieri, che traballa... Leggere il seguito

    Da  Rosebudgiornalismo
    ATTUALITÀ, POLITICA, SOCIETÀ
  • Anche la Germania boccia il TAV

    Anche Germania boccia

    Nonostante in Italia esista un silenzio omertoso sull'argomento, in tutta Europa stanno riducendosi sempre più i paesi ancora disposti ad investire al futuro... Leggere il seguito

    Da  Andrea86
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Germania - Italia la sfida sui giornali

    Germania Italia sfida giornali

    Le prime pagine dei giornali italiani e tedeschi "Il passato per noi non ha alcuna importanza". Joachim Loew non ha paura della storia. Leggere il seguito

    Da  Ilarius
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ, SPORT
  • Germania-Italia, la sfida

    Germania-Italia, sfida

    Eccoci arrivati alla grande sfida- L’Italia di Prandelli si trova inaspettatamente al cospetto della Germania per una semifinale tanto inattesa quanto... Leggere il seguito

    Da  Candidonews
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • La nemesi della Germania

    nemesi della Germania

    Il quotidiano tedesco Die Tageszeitung aveva anticipato il titolo, con la sua copertina di ieri: un Monti che entra in takle sulla Merkel (stoppandone le... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Nigeria /Una donna magistrato per la Corte Suprema

    Nigeria /Una donna magistrato Corte Suprema

    E’ nativa dello Stato settentrionale di Kano ma ha compiuto i suoi studi interamente in Inghilterra. E’ Aloma Mariam Mukhta. Mi riferisco alla donna... Leggere il seguito

    Da  Marianna06
    AFRICA, ATTUALITÀ, PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ