Magazine Sport

La creazione di squadre satellite non porta sempre utili

Creato il 01 febbraio 2017 da Tifoso Bilanciato @TifBilanciato

Nel corso degli ultimi anni si è intensificata la tendenza da parte di alcuni club di acquisire il controllo di club stranieri (direttamente o attraverso il proprio azionista) per creare delle squadre satellite utili a diversificare l'investimento nel mondo del calcio. In Italia l'unico caso noto (quanto meno alla luce del sole) è quello della famiglia Pozzo, che oltre a possedere l'Udinese ha avuto il Granada (ceduto nel maggio 2016) e detiene tuttora il controllo de Watford, promosso in Premier League durante la loro gestione.

L'obiettivo di questi investimenti è probabilmente anche sportivo, ma certamente economico: aumenta la possibilità di massimizzare l'attività di scouting (e l'Udinese ha dimostrato negli anni di essere particolarmente efficace ed efficiente in tal senso), ci si apre a mercati più ricchi (come la Premier League), si può migliorare la ricaduta in termini di marketing e visibilità del proprio investimento.

Non tutti gli investimenti, tuttavia, riescono. Nel 2015 il proprietario del Rayo Vallecano (squadra spagnola appena retrocessa in Segunda Division), ha acquisito i diritti di accesso alla NASL (la serie B americana) dall'Oklahoma City FC coinvolgendo nell'investimento Sean Jones (proprietario dell'Oklahoma City FC). La nuova società, denominata Rayo OKC (per ricordare Oklahoma City) ha iniziato a giocare nel girone 2016 della NASL, posizionandosi quarto.

La retrocessione in Segunda Division ha però portato il Rayo Vallecano a decidere una riduzione del proprio impegno finanziario sul Rayo OKC, sia in termini di spese generali, sia di costi della rosa, portando all'uscita del socio locale e, probabilmente, all'abbandono dell'iniziativa: a questo punto il club dovrà essere svalutare l'investimento a suo tempo fatto (per circa 2 mln di euro), anche perché in questo momento la NASL sta soffrendo un periodo di forte crisi e non è detto che si riesca ad identificare un potenziale nuovo investitore interessato a rilevare la licenza per giocare.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :