Magazine Economia

La "Follia" dell'austerity vs. la "Follia" neo-turbo-keynesiana

Creato il 18 novembre 2015 da Beatotrader

La Chi legge regolarmente questo Blog sa quanto io aborrisca l'approccio metodologico integralista talebano ideologizzato e da tifosi in bianco&nero...
Tale approccio è ancora più assurdo se applicato all'economia&finanza
ovvero in un settore eminentemente empirico, pragmatico, a geometria variabile...
nel quale sono assai più frequenti i casi unici rispetto alle teorie applicabili a più casi.
Ebbene oggi va tanto di moda la demonizzazione dell'austerity, del pareggio di bilancio, del fiscal compact etc etc
e la cosa ha buon gioco visto che fare "i tagli" a vari servizi pubblici (che in realtà sono sempre meno sostenibili "nei numeri") non piace a nessuno...
"Follia dell'austerity" tuonano i vari movimenti iper-statalisti di sinistra o destra...
L'austerity, i vincoli di bilancio della UE etc sarebbero il Male Assoluto.
Al contrario un approccio neo-turbo-keynesiano a suon di QE, flessibilità di bilancio, deficit spending, stimoli pubblici etc sarebbe il Bene Assoluto.
Adesso invece vi faccio capire come (al solito) le cose siano assai meno in bianco&nero...
e se esiste una Follia dell'Austerity
esiste senz'altro anche una Follia neo-turbo-keynesiana...
Ecco cosa afferma il Premio Nobel per l'Economia Paul Krugman...ovvero il più neo-turbo-keynesiano che ci sia al Mondo:
Krugman: Terrorism Will Be Good for the French Economy
Seguite il link e, se capite l'inglese, leggete bene cosa afferma il Premio Nobel anti-austerity.
In poche parole gli attentati sarebbero positivi per la Francia (e l'Europa) perché manderebbero in Crisi il fronte dell'austerity/pareggio di bilancio
e spingerebbero Francia&soci ad iniettare stimoli pubblici a deficit (incrementando ulteriormente i Debiti Pubblici già schizzati al rialzo dopo la Grande Crisi 2008-2009....)
In effetti, puntando anche su maggiori stimoli della BCE e/o di altre Banche Centrali, le Borse per ora hanno gradito questa prospettiva.... ;-)
vedi il mio post di ieri: #laBollaNonMolla = Dopo il massacro di Parigi il Dow Jones esplode a +1,38% (ne avessero massacrati 2.000 magari avrebbe fatto +5%...)
Ed ecco qui un'altra CHICCA stavolta dell'economista ex-Gufo Roubini:
Nouriel Roubini: "Positive Impacts of Paris Attacks Modest Unless More Attacks Follow"
Economist Nouriel Roubini said Tuesday the Paris attacks could end up boosting the eurozone economy if the European Central Bank decides to increase its program of monetary stimulus by a larger margin than it would have otherwise. In an interview with CNBC, the founder of Roubini Global Economics said the [positive] impact of the attacks would otherwise be 'modest', unless more follow. ....
Ve la riassumo: secondo Roubini gli attentati sarebbero positivi perché spingerebbero la BCE a pompare ancora più QE aiutando la Ripresa (che il QE aiuti la Ripresa è tutto da vedere ma lasciamo correre...).
Il problema però è che questo attentato di Parigi imprimerà una spinta troppo limitata, dunque avrà un effetto positivo modesto a meno che non seguano altri attentati...
Devo commentare?....................................................
.

Capite meglio la parte finale del mio provocatorio titolo di ieri?
#laBollaNonMolla = Dopo il massacro di Parigi il Dow Jones esplode a +1,38% (ne avessero massacrati 2.000 magari avrebbe fatto +5%...)
Dico solo questo:
non importa se uno si colloca dal lato del QE+ZIRP, stampa che ti passa, deficit spending, stimoli pubblici
o dal lato QE al minimo, no tassi zero, austerity, riduzione della spesa pubblica...
conta solo quanto uno sia COGLIONE Integralista e Squilibrato
perché la Follia si annida da entrambe le parti
se manca quell'approccio equilibrato e non-talebano che vi evidenziavo in apertura di post....
Ma torniamo all'estremizzazione
Austerity = Male vs. Deficit Spendig etc = Bene
Le cose naturalmente non sono affatto così nette e manicheiste a meno che uno non sia ideologizzato e/o ignorante/fuori dal Mondo e/o faccia propaganda.
- Va ricordato che le ns. economie avanzate sono seppellite da un mare di debito pubblico/privato sempre meno sostenibile perché le ns. economie crescono sempre meno
ed anche le economie emergenti sono indebitate ben più di quanto si pensi - vedi: Il debito occulto dei mercati emergenti
La
La
Il Debito Pubblico Mondiale nel 2007 prima della Grande Crisi era a 30mila miliardi di $ mentre oggi è a 57mila mld ...quasi il Doppio...
Invece secondo i Conteggi della BRI:
Il debito pubblico mondiale? Cento trilioni di dollari...
A dichiarare a quanto ammonta attualmente, la Banca dei regolamenti internazionali (Bri): 100 mila miliardi di dollari, che corrispondono a quasi una volta e mezzo la ricchezza creata sulla terra in un solo anno.

Cento trilioni di dollari sono tanti, troppi soldi e in soli 7 anni sono lievitati come il pane: dal 2007 - anno dell'inizio della crisi finanziaria - ad oggi, il debito è aumentato del 40%, passando da 70 a 100 trilioni. .......
Se conteggiamo il Debito Totale Globale (Pubblico+Privato),
nel 2014 eravamo quasi a 200mila miliardi di $, tre volte il PIL Globale (e qui non conteggio leva+scommesse dei derivati...)
vedi: Il debito mondiale vale tre volte il Pil
Ed in questo MARE DI DEBITI
il vero MALE sarebbe l'Austerity...
mentre la ricetta salvifica sarebbe avere più flessibilità di bilancio pubblico, fare deficit spending ed iniettare più investimenti pubblici a DEBITO????'!!!!!!!!!!
- Va ricordato che ormai la crescita è sempre più un paradigma basato sulle Bolle Finanziarie
vedi il mio post FONDAMENTALE Il nuovo Paradigma della "Crescita" = Bolle&QE
- Va ricordato che il trend demografico di molte economie avanzate è da ospizio... il che rende matematicamente sempre meno sostenibile nel tempo buona parte del welfare pubblico...austerity o non austerity... questa tendenza è MATEMATICA.
Pensate per es. alla sostenibilità del sistema pensionistico e sanitario italiano che già oggi rischia il collasso con una percentuale di over 65 del 30% che entro 30-40 anni schizzerà al 60%... sono cose che capisce anche un bambino ma NON un talebano anti-austerity per partito preso.
Nota: puntare sull'onestà e tagliarsi gli stipendi da politici sono senz'altro ottime cose ma sono solo gocce nell'oceano rispetto ai numeri ed al trend in atto.
La
- Va ricordato che la leva fiscale di molte economie avanzate è già al top ed a livelli insostenibili/controproducenti per l'economia e la sua crescita (in Italia siamo intorno al 70% reale)
e dunque non si possono spremere altri soldi per mantenere il welfare a meno che il PIL non cresca del 3%-5% all'anno ... ma con questa pressione fiscale, con livelli di debito sempre meno sostenibili e con tante altre palle al piede è IMPOSSIBILE (il classico cane che si morde la coda).
La
Insomma vanno ricordate tante altre cose per CONTESTUALIZZARE
oltre che fare propaganda populista e fuori dal Mondo....
Un paio di giorni fa per riportare un po' di equilibrio in mezzo a tanti talebani anti-austerity
vi ho illustrato il caso del Giappone
che dimostra come la sovranità monetaria, il QE a stecca, il deficit spending, gli stimoli pubblici etc servano a ben poco se tanti altri fattori demografici e macro-economici giocano contro.
Giappone in Recessione per la 5° volta in 7 anni con 240% di Debito/PIL (ecco gli effetti dell'economia "stampa che ti passa" che tanto piace a tutti...)
Ve lo riassumo nuovamente con questo grafico assai eloquente:
La
Insomma ....
mi da veramente sui nervi chi fa PROPAGANDA neo-turbo-keynesiana
demonizzando l'austerity in modo aprioristico e non circostanziato
e promettendo alla gente "bacchette magiche" che non esistono,
facendo leva sul fatto che naturalmente nessuno vuole rinunciare a niente,
tanto meno se qualcuno gli "banfa" che tutto può rimanere come prima più di prima, basta avere la sovranità monetaria, stampare, fare più investimenti pubblici etc etc
Per questo mi girano le palle a mille quando leggo delle "cagate" da pappagallini neo-turbo-keynesiani del genere (in questo caso from M5S...ma sono "cagate" assai diffuse in FallitaGlia)
tanto più se consideriamo che siamo già ad un livello allucinante del 55% di Spesa Pubblica
e che quest'ultima in FallitaGlia è quanto di più improduttivo/inefficiente ci sia tra le economie avanzate...
....Ma ciò che manca sono soprattutto gli investimenti pubblici, gli unici in grado di invertire la rotta creando direttamente occupazione, domanda interna e quindi profitti anche per il settore privato (piccole e medie imprese in particolare)....
In realtà la situazione è assai più complessa e di difficile soluzione
QE+ZIRP ed Austerity
sono due facce dalla stessa Big Bubble (come vi spiego da tempo)
e tutte quelle belle soluzioni QE+ZIRP sommate a politiche neo-turbo-keynesiane messe in atto dal 2009 in poi
hanno gonfiato la più Grande Bolla della Storia,
facendo decollare ulteriormente il Debito
tamponando/rimandando la soluzione dei Problemi sulle generazioni successive
e consegnando loro una vera e propria bomba atomica molto più potente e distruttiva che durante la Bolla del 2007...
Ci pensino su quelli che attaccano l'austerity, il fiscal compact etc a testa bassa senza contestualizzare e senza usare un approccio razionale ed equilibrato.
Ecco cosa commentavo un paio di giorni fa
di fronte al proclama economico leninista-M5S n.5... ;-)
......La Commissione europea, però, ha tolto agli Stati nazionali ogni residuo di sovranità fiscale e gli investimenti pubblici sono la spesa più facilmente comprimibile per rispettare il folle percorso verso il pareggio di bilancio (Fiscal Compact).....
(N.d.R. assolutamente "folle" fare in modo che entrate ed uscite si pareggino e si bilancino.... infatti a casa di mio Nonno Gino si spendeva sempre 200 mentre si guadagnava sempre solo 100...perché prima o poi questo "moltiplicatore keynesiano" avrebbe dato indietro ben più di quello che si spendeva...ed infatti siamo al record di debito pubblico e di rapporto debito/PIL....;-) ma il problema è LA FOLLIA di far pareggiare quello che guadagni con quello che spendi...perché la Finanza pubblica, come ben sanno i grillini, segue altre regole rispetto alla finanza umana normale...)
. .
PER UN BLOG E' MOLTO IMPORTANTE CHE FACCIATE ALMENO LO SFORZO MINIMO DI CLICCARE SUI TASTI SOCIAL "MI PIACE", "TWEET" ETC CHE TROVATE QUI SOTTO...GRAZIE.
(sul sostegno attivo - donazioni/pubblicità - già conoscete alla nausea il mio punto di vista...)

Sostieni l'informazione indipendente e di qualità



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :