Magazine Cultura

La follia dice che l’ente è niente; il buon senso dice che l’ente non è niente. La psicologia riconosce al buon senso e a sé stessa il carattere della “normalità”. Ma nella “normalità” dell’Occidente rimane nascosta e operante quella persuasione della ...

Creato il 01 agosto 2019 da Paolo Ferrario @PFerrario

« La follia dice che l’ente è niente; il buon senso dice che l’ente non è niente. La psicologia riconosce al buon senso e a sé stessa il carattere della “normalità”. Ma nella “normalità” dell’Occidente rimane nascosta e operante quella persuasione della nientità dell’ente, che diventa esplicita nel linguaggio della follia. Nella malattia mentale diventa esplicita l’anima dell’Occidente, e cioè il tratto essenziale che, nascosto, implicito, domina e guida l’intero comportamento psicologicamente “normale” della civiltà occidentale. Nell’alienato mentale la scienza tenta quindi di combattere la malattia da cui essa è completamente posseduta e di cui è completamente all’oscuro. »

Emanuele Severino, “Destino della necessità


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog