Magazine Consigli Utili

La foto di Meryl Streep che incoraggia a credere nei propri sogni diventa virale

Da Marianocervone @marianocervone

Meryl Streep Oscar Academy winning win - internettualeÈ una delle attrici più amate dal pubblico e, soprattutto, dalla critica: con le sue diciotto nomination agli Oscar e ben tre statuette vinte, Meryl Streep è senza dubbio l’attrice di sempre più osannata dall’Academy. Iconici sono alcuni ruoli: da Il Diavolo veste Prada a La mia Africa, passando per I Ponti di Madison County a La Scelta di Sophie, il suo volto ha dato emozioni e anima a tante donne del grande e piccolo schermo. Ma anche per la diva di Hollywood le cose non sono sempre state facili. Lo dimostra un post apparso qualche mese fa su facebook dal profilo non ufficiale Meryl L. Streep, che nel giro di ventiquattrore ha ottenuto un milione di visualizzazioni e migliaia di condivisioni e commenti. Si tratta di un’immagine dell’attrice in una metropolitana di New York, la cui descrizione dice: «Questa sono io di ritorno a casa da una audizione di King Kong dove mi era stato detto che ero troppo “brutta” per il ruolo. Questo fu un momento fondamentale per me, poiché quel commento cattivo avrebbe potuto far crollare i miei sogni di diventare un’attrice e a far venir meno la fiducia che avevo in me stessa. Invece ho tirato un respiro profondo e ho detto “Mi spiace che voi crediate che io sia troppo brutta per il vostro film, ma la vostra è soltanto una sola opinione in un mare di migliaia e io continuerò a cercare la marea più gentile”. Oggi io ho avuto diciotto nomination agli Oscar».

Il post senza dubbio emozionale è stato rimosso subito dopo. Si trattava in realtà di un fake, che ha dato tuttavia molta forza ai fan dell’attrice che ha parlato spesso in pubblico dei suoi difetti fisici e fallimenti, così come della storia di King Kong, che aveva raccontato invece alle telecamere del noto show inglese The Graham Norton Show il gennaio precedente, dove l’attrice ha raccontato di essere stata provinata per il ruolo che poi è andato a Jessica Lange nel remake di King Kong, dal produttore italiano Dino De Laurentis, il quale, vedendola, avrebbe detto di trovarla non abbastanza bella per la parte, e al quale lei avrebbe risposto, sempre in italiano, “mi spiace se non sono abbastanza bella per essere in King Kong”.

La storia, senza dubbio carina, motivazionale e di grande rivalsa per l’attrice, e la donna, non aveva avuto lo stesso impatto della foto on-line diventata un vero e proprio fenomeno virale. D’altronde si sa, un’immagine vale più di mille parole.

Meryl Streep quote foto metro facebook viral - internettuale


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La MIASSA

    MIASSA

    Ne avevo scritto quando avevo parlato dello streeat food truck.. e ora, (di nuovo a distanza di quasi un anno!!!! :,( ) vi posto foto e storia! Leggere il seguito

    Da  Melissa
    CONSIGLI UTILI, CUCINA, LIFESTYLE
  • La neve e la tigre

    neve tigre

    In tv continuano a dirci che noi uomini non siamo in grado di vivere pacificamente l'uno di fianco all'altro.Dopo Parigi nella laica Francia governata dal... Leggere il seguito

    Da  Stefano Borzumato
    DIARIO PERSONALE, SOCIETÀ, TALENTI
  • La suocera

    LETTERA ALLA MIA FUTURA NUORA BY MAMMA DI UN MASCHIO!(presa dal web)Sono la mamma di un maschio. Ragazze mie, essere la mamma di un maschio ci espone a diventar... Leggere il seguito

    Da  Supremo
    CUCINA, RICETTE
  • La contaminazione

    contaminazione

    Mescolare e guastare. Macchiare, lordare, insozzare. Corrompere moralmente, offendere, disonorare. Assumere e fondere, nella composizione di un'opera letteraria... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • la musica, la gente

    Una delle ragioni per cui non cambierei mai la mia data di nascita con quella di nessun altro è perché sono cresciuto ai tempi in cui la musica spostava le mass... Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    SOCIETÀ
  • la chichina

    Se avete letto (come vi ho molto ripetutamente consigliato di far) Se niente importa di Jonathan Safran Foer, sapete che i tacchini allevati industrialmente... Leggere il seguito

    Da  Gaia
    SOCIETÀ
  • La noia

    noia

    C’è poco da stare allegri! Adotto questa locuzione d’uso comune per esprimere la mia temporanea rassegnazione verso uno status quo così candidamente... Leggere il seguito

    Da  Pioggiadinote
    CULTURA, DANZA, PALCOSCENICO