Magazine

La Francigena nelle Crete Senesi

Creato il 20 ottobre 2019 da Vomitoergorum @Old_Glory
La Francigena nelle Crete Senesi Quella proposta da Vademecum Tours, non è una vera e propria tappa della Francigena, però è parte delle Tappe #34 e #35. Infatti il nostro punto di partenza è stato Monteroni d'Arbia e quello di arrivo Buonconvento. Il territorio è a tutti gli effetti quello delle Crete Senesi iniziando proprio a percorrere la Val d'Arbia, una delle zone collinari più belle d'Italia (io mi allargherei anche a dire del mondo) che pure in questo ottobre che pare il prolungamento di agosto, ha un suo fascino irresistibile. Colline arrotondate e brulle ed i Poggi Ignudi che ci portano nei paesaggi descritti nel 990 dall'arcivescovo Sigerico durante il suo viaggio di ritorno da Roma. Lungo il nostro cammino, oltre al mulino medievale di Monteroni d'Arbia abbiamo attraversato il parco della Gora e toccato le vecchie fortificazioni Grancia di Cuna e di Lucignano, il piccolo borgo di Quinciano con al sua cappella a forma ottagonale per poi passare il Ponte d'Arbia, costruito appositamente per il passaggio dei pellegrini, fino a  giungere poi a Serra Valle. Proseguendo tra i crinali delle crete abbiamo avuto modo di apprezzare anche l'abbazia di Monteoliveto e Cocce delle Forcacce da cui è iniziata la lunga discesa fino a Buonconvento. d anche se non si trattava di un percorso lungo e difficile (circa 17 Km con poco dislivello) abbiamo tenuto un buon passo, ci siamo fermati varie volte per apprendere le interessanti nozioni che ci venivano date e siamo arrivati con largo anticipo tanto da poter sostare ad un bar del paese.
Album fotografico  La Francigena nelle Crete Senesi

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog