Magazine Arte

La Lega Nord di Fidenza sul progetto dedicato alla pallavolo giovanile

Creato il 23 settembre 2014 da Jet @lucecolore
La Lega Nord fidentina, esclusa dal Consiglio Comunale di Fidenza dopo le recenti amministrative, non ha abbandonato il suo interesse per la città. Interviene in merito ad un progetto dedicato alla pallavolo giovanile che Parmadaily, giornale on-line di Parma e provincia, riporta e che noi integralmente riprendiamo per la sua rilevanza per la nostra città.  Come si vedrà la Coop. Di Vittorio è direttamente coinvolta.  Su Parmadaily troverete poi eventuali commenti o interventi.  Come intuibile dal testo dell'articolo il merito della denuncia, se possiamo chiamarla tale, è dell'ex consigliere Andrea Cabassa. 
Non possiamo comunque esprimere un parere circa la vicenda non disponendo di quegli elementi che certamente gli investitori possiedono, così come è difficile ipotizzare che l'apparente disinteresse della cooperativa non abbia fondate ragioni.  Premettiamo all'articolo mappa e dettagli del comparto 88 del PSC citato nell'articolo come l'oggetto della lunga, estenuante trattativa.

La Lega Nord di Fidenza sul progetto dedicato alla pallavolo giovanile

La mappa allegata alla scheda 88 del PSC

Descrizione e dettagli come da scheda 88 del PSC
  • localizzazione: Ludico Sportivo Vaio
  • descrizione: Comparto con PP approvato e convenzione non sottoscritta
  • strategie urbanistiche: Contenimento delle previsioni insediative con mantenimento del carattere agrario di parte dell’area interessata o sua trasformazione in dotazioni di interesse pubblico - elementi della rete ecologica comunale.
  • funzione qualificante e complementare: commerciale, direzionale, di servizio ed assimilabili, abitativa (max 15%)
  • ambito: ambiti per nuovi insediamenti a prevalente destinazione di dotazione pubblica
  • superficie (mq): 130.570
  • capacità insediativa (mq): 6.529
Nota: il terreno della scheda 88 è costituito da un vasto triangolo racchiuso tra la ferrovia Fidenza-Salsomaggiore e la provinciale, terzo lato il tratto tra l'ospedale e la nuova rotatoria di Vaio

"Sport giovanile: una vicenda incredibile (all'italiana)"

La Lega Nord di Fidenza sul progetto dedicato alla pallavolo giovanile.
23/09/2014
Un gruppo di dirigenti sportivi di alto livello, da 30 anni nel mondo dello sport, ha elaborato un progetto dedicato alla pallavolo giovanile unico nel suo genere a livello mondiale. La singolarità dell’impresa riguarda la volontà di realizzare il modello di “CITTADELLA DELLO SPORT” con certificazione ISO, aspetto ad oggi davvero innovativo nel settore. Dopo anni di studi, esperienze e duro lavoro, dopo aver ricevuto varie richieste e valutato diverse opportunità, nell'anno 2013 hanno preso in considerazione la possibilità di implementare questo disegno progettuale e costruire questa struttura innovativa a FIDENZA. Ma come mai proprio Fidenza? La scelta nasce dal considerevole legame maturato con questa città, nella quale da alcuni anni si collabora in modo costruttivo con una società sportiva locale seria e competente. È iniziata allora una fase di valutazione rispetto alle opportunità territoriali locali per esaminare a fondo e verificare la presenza di condizioni che potessero soddisfare al meglio questa intraprendente idea progettuale. Da questa analisi emerse l’esistenza di un terreno di oltre 120.000 mq nella zona di VAIO già destinato ad area “ludico sportiva”, quindi pronto per poter iniziare i lavori. Rimaneva dunque da individuare le risorse finanziarie e da acquisire la proprietà del terreno.  A questo proposito, nel mese di aprile 2013, è stato trovato un primo finanziamento di 30 milioni da parte di una realtà straniera. Riguardo invece l’acquisizione della proprietà del terreno, ha avuto inizio una serie di vicissitudini e trattative estenuanti dai risvolti a dir poco clamorosi. Individuata la proprietà del terreno, grazie anche al supporto di Andrea Cabassa ex Consigliere della allora Amministrazione Comunale che si è sempre reso disponibile a collaborare in maniera proficua, gli autori del progetto sono riusciti ad avere le planimetrie territoriali e le indicazioni di edificazione destinate per quell’area.

La Lega Nord di Fidenza sul progetto dedicato alla pallavolo giovanile

Andrea Cabassa ex Consigliere

È stato a quel punto concordato un incontro con la proprietà “Coop. G. Di Vittorio” per il 27 maggio 2013, riunione nella quale alla presenza del sig. Savi Ivan la cooperativa si impegnò, pur solo verbalmente, ad offrire la sua disponibilità a partecipare alla trattativa.  In quel giorno, riservandosi di sentire l’Amministrazione Comunale per verificare la disponibilità a modificare alcuni parametri sugli indici di edificazione (in quanto le strutture da realizzare necessitano il rispetto di precise dimensioni), l’incontro si concluse con la promessa di rivedersi entro 30 giorni per poter definire un concreto interesse all’acquisto da parte della dirigenza sportiva autrice del progetto in questione.  Il giorno 6 giugno 2013 in un incontro presso l’ufficio del sindaco il progetto “Cittadella dello Sport” fu sottoposto all’attenzione dell’allora Sindaco del comune di Fidenza Mario Cantini, del dirigente del settore assetto del territorio del comune Arch. Alberto Gilioli e del Consigliere Andrea Cabassa, con relativa richiesta di disponibilità dell’Amministrazione a poter variare gli indici come da necessità. Tenuto conto del progetto edificatorio e del progetto tecnico e valutate le ricadute sul territorio derivanti dalla sua implementazione, il Sindaco e l’Arch. Gilioli aderirono con entusiasmo e si impegnarono a definire le modifiche agli indici entro al massimo 6 mesi. Da notare il fatto che non risulta siano state fatte richieste economiche all’amministrazione, ma anzi: i dirigenti, dopo un utilizzo da parte loro per 30 anni, avrebbero OFFERTO alla comunità di Fidenza la cessione a titolo “GRATUITO” di tutta la struttura sportiva. A quel punto in seguito alla presentazione del progetto, alla verifica con l’Amministrazione Comunale ed al controllo degli indici, l’investitore era disposto a dare corso alla trattativa, nonché conclusione all’acquisto del terreno entro il mese di luglio 2013. Mancava soltanto un secondo incontro con i massimi dirigenti della Coop. G. Di Vittorio per poter definire il tutto, appuntamento che venne fissato per il 10 luglio. In quella data venne presentato un interesse scritto all’acquisto del terreno da sottoporre e far accettare direttamente al Presidente o all’Amministratore Delegato della Cooperativa: il documento fu ritirato dai presenti, il sig. Ivan Savi e l’Arch. Paola Faroldi, con l’impegno di comunicare entro 48 ore la disponibilità della Coop. Di Vittorio. Dopo varie sollecitazioni anche da parte del Consigliere Andrea Cabassa per ricevere una risposta come da accordi, i dirigenti sportivi sono stati costretti a presentarsi al loro investitore (in data 26 luglio 2013) solo con parole e la loro copia di Interesse, dunque inevitabilmente fu ritirato il finanziamento. La copia di ricezione da parte della Coop. Di Vittorio è arrivata in data 7 agosto 2013, pertanto troppo tardi.  Nonostante questa situazione, gli ideatori, animati dalla loro passione e fiducia nella qualità e nella forza del loro progetto, si sono messi alla ricerca di un nuovo finanziatore, cogliendo l’occasione per ampliare e integrare il loro piano di lavoro al fine di renderlo ancora più interessante.  L’impegno a procedere con il compromesso era in effetti fissato per il 30 ottobre 2013. Durante questa ricerca di un nuovo soggetto finanziatore, l’interesse alla Coop. Di Vittorio è stato confermato in un paio di contatti telefonici, ma sarebbe stata anche necessaria da parte della stessa la stesura di una disponibilità SCRITTA, che purtroppo non è mai arrivata. Il 22 gennaio 2014 una Fondazione inglese ha finalmente offerto la sua disponibilità a finanziare il progetto “Cittadella dello Sport”, era quindi necessario raccogliere entro 6 mesi un preaccordo di acquisto del terreno. Il 28 gennaio 2014 i dirigenti sportivi incaricarono un legale di seguire e di tutelare la trattativa con la Coop. Di Vittorio. In data 20 febbraio 2014 è stata inviata al commissario del CP della Coop. Di Vittorio una offerta impegnativa sull’acquisto del terreno di Vaio.  Dopo vari solleciti telefonici e tramite e-mail è stato ottenuto un appuntamento con il presidente pro-tempore della Coop. Di Vittorio per il 15 aprile 2014.  L’incontro, a cui hanno partecipato il presidente Dott. Iannelli e l’Arch. Paola Faroldi, ha avuto luogo in presenza del legale del progetto sportivo. Dopo una buona discussione e la verifica di quali erano state le valutazioni in merito al prezzo, i dirigenti sportivi hanno dato la disponibilità a poter rilanciare l’offerta ed il presidente dott. Iannelli si è mostrato abbastanza incline a far accettare al CDA il prezzo e le condizioni poste. In data 18 aprile 2014 il legale ha inviato tramite e-mail l’aggiornamento dell’offerta con il nuovo prezzo. ANCORA OGGI CI RISULTA NON SIA STATA DATA ALCUNA RISPOSTA SCRITTA DA PARTE DELLA COOP. DI VITTORIO ALLE OFFERTE/COMUNICAZIONI INVIATE DA PARTE DEI DIRIGENTI SPORTIVI.  Alla Fondazione finanziatrice è stata pertanto chiesta una proroga fino al 31/07/14. In data 2 luglio 2014 è stato necessario incontrare il nuovo Sindaco Ing. Massari per presentare ancora il progetto e chiedere la sua disponibilità a mantenere le promesse che il suo predecessore aveva fatto, disponibilità che a parole fu confermata, previa valutazione e verifica del materiale. La Coop. Di Vittorio è stata ripetutamente sollecitata rispetto ad una risposta scritta o almeno un incontro, finalmente ottenuto per il 6 agosto 2014. Di qui un’ulteriore richiesta di proroga alla Fondazione (14/08/14). L’incontro si svolse sempre in presenza del presidente Dott. Iannelli, di un signore che ben non si qualificò e dei dirigenti sportivi autori del progetto seguiti dal proprio legale e dagli ingegneri responsabili della progettazione. Il signore che accompagnava il presidente della cooperativa in tale sede sostenne la necessità di valutare varie opportunità e offerte in merito al terreno di Vaio, in quanto era stata posta una variante sulla destinazione sul PSC. Tale variante al PSC deve però di norma essere richiesta dalla proprietà, dunque doveva essere stata fatta a firma del Presidente Iannelli, il quale ci risulta negò tutto. Anche quell’incontro finì dunque con un nulla di fatto, ovvero senza nessuna definizione o risposta scritta, nemmeno sull’ulteriore rilancio della parte sostenitrice del progetto sportivo, che a tutti gli effetti era pari al valore di ICI/IMU su cui la Coop. Di Vittorio paga (come del resto anche la prima offerta era in linea ai valori attuali dati dalla recessione e dall'andamento del mercato immobiliare sul territorio). Un’ultima possibile proroga fu concessa dalla Fondazione al 29/08/14.  In data 12 agosto 2014 fu recuperata attraverso il sito del Comune di Fidenza la scheda 88 del PSC. Tale scheda fu presentata il 24 marzo 2014 e quindi ci chiediamo: come mai il Presidente Iannelli nell’ultimo appuntamento ha affermato che la variazione era stata proposta dal Comune di Fidenza? E perché non ha comunicato ai dirigenti sportivi nel precedente appuntamento del 15 aprile 2014 (esattamente 20 giorni dopo) di aver già presentato la richiesta di variazione di destinazione edificatoria? Sta di fatto che in data 01 Settembre 2014 abbiamo accertato che è stato revocato anche il secondo finanziamento. Il rammarico è aver perso un progetto sullo sport giovanile da oltre 30 milioni di euro, una quarantina di posti di lavoro, la realizzazione di tornei nazionali ed internazionali ed eventi correlati che avrebbero portato a Fidenza numerose persone a costo zero per la collettività. Non dimentichiamo poi l’offerta per l’acquisto del terreno di oltre 1 milione di euro che avrebbe giovato alla grave situazione economica della Cooperativa Di Vittorio alleggerendola pure degli oneri che gravano sul terreno stesso. Riguardo poi alla richiesta di cambio di destinazione d’uso c’è veramente a Fidenza la necessità di altre case, o i motivi sono altri ? Non era meglio un insediamento sportivo con le ricadute positive sui giovani?
Gruppo Lega Nord Fidenza

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :