Magazine Viaggi

La leggenda di San Nicola. Dolci ai bambini buoni e carbone a quelli cattivi.

Creato il 06 dicembre 2013 da Martinaway @MartinawayTB

Il vescovo, poi divenuto santo, Nicola di Myra (città della Turchia, oggi Demre) è conosciuto con tantissimi nomi: Nicola di Bari, Nicola Magno, Nicolò. Nel 305 fu imprigionato da Diocleziano e nel 313 liberato da Costantino, difese il cristianesimo condannando l’arianesimo e nei secoli è diventato il patrono di marinai, bambini, ragazze nubili e moltissimi altri.

Al di là della storia, c’è però la leggenda, una delle tante legate a questo santo.

Nicola era un uomo molto generoso e amava i bambini, un giorno venne a sapere che in una città lontana, a causa di una terribile carestia, c’erano moltissimi bambini poveri che rischiavano di morire di fame. Il vescovo comprò frutta, farina e zucchero nel mercato del suo paese, caricò tutto su una grande nave e salpò verso quella città. Una volta arrivato, andò a bussare in tutte le case dove vivano dei bambini lasciando loro un sacco pieno di cibo.

Da quel giorno, la notte tra il 5 e il 6 dicembre, San Nicola torna sulla Terra con il suo asinello per portare dolcetti, mandarini e frutta secca ai bimbi buoni, aggiungendo un po’ quelli disubbidienti. E’ usanza che, prima di andare a dormire, i bambini lascino sul camino, davanti alla porta della loro camera o in cucina qualcosa da mangiare per aiutare il santo e il suo asinello ad affrontare il viaggio: fieno, acqua, carote, frutta fresca e secca.

Da questa leggenda nacque, nel Nord Europa, una figura ben più conosciuta, quella di Babbo Natale, che si diffuse poi in tutto il Mondo.

San Nicola

“Da quel giorno, la notte tra il 5 e il 6 dicembre, San Nicola torna sulla Terra con il suo asinello per portare dolcetti, mandarini e frutta secca ai bimbi buoni, aggiungendo un po’ quelli disubbidienti.”

_____________________________________________________________________________________

NON TUTTO IL MONDO E’ PAESE.

San Nicola non arriva però in tutta Italia, in alcune città è sostituito da Santa Lucia, in altre si attende invece Babbo Natale. I bambini che lo aspettano sono soprattutto in alcune zone del nord e del sud Italia, in Austria, in Olanda e nell’Europa Orientale.

Da te si festeggia San Nicola? Lascia un commento e aiutaci a scoprire qualcosa in più su questo santo.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog