Magazine Società

La legittimazione ad impugnare la sentenza è riservata al Condominio qualora si riferisca alla tutela e soddisfazione di esigenze unicamente collettive della gestione condominiale, senza connessione diretta con l’interesse esclusivo di uno o più partec...

Creato il 03 febbraio 2011 da Zero39

La legittimazione ad impugnare la sentenza è riservata al Condominio qualora si riferisca alla tutela e soddisfazione di esigenze unicamente collettive della gestione condominiale, senza connessione diretta con l’interesse esclusivo di uno o più partec...

Nota dell’Avv. Marilena Stefania Mele, coordinatrice della sezione “Condominio”

Unanime orientamento giurisprudenziale e dottrinale ha affermato che, il condomino che intenda evitare gli effetti della sentenza sfavorevole pronunciata nel giudizio cui egli ha preso parte attraverso l’amministratore può valersi dei mezzi di impugnazione dati alla parte. Al riguardo occorre rammentare che il condominio, si configura come ente di gestione sfornito di personalità giuridica distinta da quella dei singoli condomini, con la conseguenza che l’amministratore, in funzione di organo unitario rappresentativo, non priva il singolo partecipante della facoltà di agire a difesa dei diritti, esclusivi e comuni inerenti all’edificio condominiale; pertanto il singolo condomino è legittimato ad impugnare personalmente, anche per cassazione, la sentenza sfavorevole emessa nei confronti della collettività condominiale, non avendo influenza alcuna, in contrario, la circostanza della mancata impugnazione di tale sentenza da parte dell’amministratore.

Tale principio, tuttavia, non trova applicazione riguardo alle controversie aventi ad oggetto l’impugnazione di deliberazione dell’assemblea condominiale che, come quella relativa alla gestione di un servizio comune, tenda a soddisfare esigenze soltanto collettive della gestione stessa, senza attinenza diretta all’interesse esclusivo di uno o più partecipanti, con la conseguenza che, in tali controversie, la legittimazione ad agire – e quindi anche ad impugnare – spetta in via esclusiva all’amministratore, la cui acquiescenza alla sentenza esclude la possibilità di impugnazione da parte del singolo condomino. Ne consegue che spetta in via esclusiva all’amministratore non anche ai singoli condomini la legittimazione ad impugnare la sentenza sfavorevole al condominio avente ad oggetto l’impugnazione della delibera di nomina dell’amministratore, essendo quest’ultima diretta a soddisfare le esigenze della gestione collettiva e solo indirettamente l’interesse del singolo al funzionamento corretto della vita condominiale.

Corte di Cassazione, Sezione II, sentenza 19 ottobre 2010, n. 21444

Avv. Marilena Stefania Mele

RIPRODUZIONE RISERVATA


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Modifiche alla normativa sul condominio

    Modifiche alla normativa condominio

    Segnalazione e nota dell’Avv. Marilena Stefania Mele, membro dell’Associazione “Zero39 all professional services in one network e coordinatrice della sezione... Leggere il seguito

    Da  Zero39
    LEGGE, SOCIETÀ
  • La trattativa

    A maggio e a luglio dell’anno prima c’erano state le stragi di Capaci e di Via d’Amelio. Nel maggio del 1993, a Firenze, la mafia fa strage in Via dei... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • La smania

    Il professionista della politica non va mai davvero in pensione, neanche quando ci va di sua spontanea volontà, che peraltro è cosa assai rara. Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • La meritocrazia

    Leggo in questo interessante articolo de "la Repubblica" (qui), che si è conclusa la trattativa per l'elezione dei presidenti di ENI, ENEL, FINMECCANICA e POSTE. Leggere il seguito

    Da  Ruuuz
    POLITICA, SOCIETÀ
  • La sorpresa la vorrei…

    sorpresa vorrei…

    Katia 23 aprile La sorpresa nell’ uovo di Pasqua piace molto ai grandi, non solo ai bambini. Se i bambini sperano di trovare un giocattolo, il più bello in... Leggere il seguito

    Da  Gianpaolotorres
    SOCIETÀ
  • Il debito del condominio paese

    debito condominio paese

    La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato da un condomino napoletano il cui nome e cognome, con a fianco il debito verso il condominio, era stato... Leggere il seguito

    Da  Aronne
    SOCIETÀ
  • Le grigliate di “condominio”

    grigliate “condominio”

    La vita in condominio non è sempre facile, soprattutto quando i nostri vicini sono “lamentosi”.Adesso poi con l’arrivo della bella stagione, sale la voglia di... Leggere il seguito

    Da  Mondozio
    SOCIETÀ