Magazine Hobby

...la lezione sul fluidi non Newtoniani!

Da Angyelmade
Se leggendo il titolo state pensando che inizio a sentirmi veramente una scienziata sappiate che non è così...conosco i miei limiti!! ;PDiciamo che l'EPPERIMENTO (come lo chiama il piccolo scienziato di casa) di cui vi racconto oggi è venuto fuori per caso in una serata di noia sola coi bimbi...che si fa? "Soliti giochi?" Uffi... "Facciamo la torta?" Ok!!!! Quindi apro lo stipetto della farina e mi accorgo che, in fondo, c'era una confezione di Maizena sola soletta...dimenticata...e ovviamente scaduta!Sinceramente mi spiaceva buttarla così ho pensato di usarla per fare giocare i pupi (ed evitare di fare la torta che sono perennemente a dieta e se ce l'ho in casa la mangio).Allora ho guardato la principessa e, con aria di sfida, le ho detto: "hai mai messo la mano nelle sabbie mobili?": è bastato questo per farle mollare immediatamente le gocce di cioccolato che già stava preparando e farla salire su una sedia vicina al lavandino. Il piccoletto, ovviamente, si è arrampicato sulla sua sedia più veloce di Spiderman e così abbiamo iniziato questo COMPLICATISSIMO esperimento: abbiamo messo in una ciotola la maizena ed abbiamo aggiunto acqua ad occhio fino a che la consistenza non è diventata cremosa (non troppo liquida, deve essere vischiosa). Stop.Tutto qui? tutto qui. Ma il risultato è stupefacente!!Il fluido così ottenuto è un fluido non Newtoniano: significa che si comporta in modo diverso a seconda della forza che ci si imprime. Se si inserisce la mano lentamente sembra liquido, se la si mette con forza è solido. Stessa cosa se cerchi di prendere in mano il composto: lo riesci a prendere come se fosse un solido ma se apri la mano cola via come un liquido. Un po' di prove fotografiche? Eccole qui:...la lezione sul fluidi non Newtoniani!(manina immersa)...la lezione sul fluidi non Newtoniani!(manina sollevata rapidamente)...la lezione sul fluidi non Newtoniani!(fluido preso in mano)...la lezione sul fluidi non Newtoniani!(fluido lasciato colare)E' un gioco assolutamente divertentissimo: se gli mettete davanti una ciotola di Oobleck (così si chiama) potreste dimenticarveli per ore!!! L'unica cosa è che, per onestà morale, vi ricordo che quando i bimbi si divertono non stanno molto a attenti a non sporcare......la lezione sul fluidi non Newtoniani!(O.O)Però, proprio per le proprietà di tale sostanza, passando una spugna si raccoglie tutto in un attimo...dal pavimento...dal piano lavoro...dai mobili...dal muro...Però guardatela così: se mai i vostri figli si troveranno immersi nelle sabbie mobili si ricorderanno che basta imprimere forza per risalire! Diciamo che è un corso di sopravvivenza casalingo!!!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine