Magazine Informazione regionale

La Maddalena-Isola di Santo Stefano Imprenditore acquista una parte

Creato il 30 maggio 2012 da Yellowflate @yellowflate

La Maddalena-Isola di Santo Stefano Imprenditore acquista una parte

Novantamila euro per tre ettari di isola ricoperti di macchia mediterranea, granito e l’accesso, privato, ad una piccola spiaggia. E’ il prezzo pagato ieri all’asta giudiziaria al tribunale di Tempio Pausania da un l’imprenditore romano ”che ha acquistato una piccola porzione dell’isola di Santo Stefano”, una delle tante perle dell’arcipelago di La Maddalena, fino a pochi anni fa occupata dalla marina militare americana. Lo riferisce La Nuova Sardegna, che spiega che si tratta di ”un acquisto da amatore perche’ su quell’isola non potra’ piantarci neppure un chiodo, essendo l’intera area sottoposta a diversi vincoli di tutela ambientale, paesaggistica e militare”.

L’imprenditore romano pero’ potra’ ”arrivare sulla sua proprieta’ attraccando (con una barca privata) al pontile est, quello realizzato negli anni Venti dai vecchi proprietari, i Serra, e utilizzato per portar via dall’isola il granito che vi veniva estratto”. Nell’isola di Santo Stefano, a Guardia del Moro (nella parte a nord est), e’ vietato l’attracco e la libera circolazione 2in quanto l’intera area e’ da sempre sottoposta a divieti di natura militare. Sull’isola (che ospitava la base navale Usa) la marina militare italiana gestisce il piu’ grande deposito di munizioni ed esplosivo Nato del Mediterraneo”.

Si tratta di una rete di gallerie scavate nella roccia ”dove sono stoccati armamenti e munizionamento”, un deposito munizioni che ”rientra tra i depositi strategici della difesa nazionale”. Dal lato di ponente il terreno acquistato dall’imprenditore romano confina con un club vacanze, accessibile solo agli ospiti del villaggio vacanze.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog