Magazine Informazione regionale

La “Madonna con la pistola” è stata salvata: un’opera unica. Ecco il significato

Creato il 06 aprile 2016 da Vesuviolive

madonna con la pistolaA piazza Girolamini a Napoli c’è una madonna particolare, che prescinde dall’icona classica conosciuta: si tratta della “Madonna con la pistola”. Al posto dell’aureola, in alto sopra la testa, vi è una pistola. Un’opera unica di street art sui muri di Napoli. Un’opera da salvaguardare, secondo il parere di Alessandro Bello, un ragazzo di San Giorgio a Cremano che su change.org ha lanciato una petizione per indurre il Comune di Napoli a proteggere lo stencil con una lastra di vetro. L’opera in questione è stata realizzata da Bransky, uno street artist dalla fama internazionale che ha ricoperto con i suoi stencil le mura delle città più importanti del mondo. Madonna con la pistola risulta essere l’unica opera dell’artista anglosassone presenta a Napoli. L’altra, fatta a via Benedetto Croce, fu coperta da un writer napoletano. Le opere di Bransky non sono di poco valore: alcune arrivano ad essere valutate centinaia di migliaia di dollari.

La petizione del giovane sangiorgese ha raccolto circa 16.500 adesioni e, finalmente, l’opera d’arte è stata protetta, ma non dal Comune di Napoli, come richiesto da Alessandro. Bensì da un libero cittadino. Ora la madonna è coperta da una lastra di vetro. E anche la sua pistola.

La pistola, secondo la visione dell’artista, rappresenta il contraddittorio legame che unisce la criminalità organizzata alla religione. Sempre pronti ad alzare altarini nei cortili e nei condomini, pregano le icone abbellite e sfarzose per rimediare al fatto che hanno appena sparato. Come la vendita delle Indugenze, ma in questo caso a contratto personale.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :