Magazine Società

La marcia della morte

Creato il 27 ottobre 2017 da Simone D'Angelo @SimonDangel

La marcia della morte

I pinguini iniziano a sparire dai ghiacci: della colonia di 40mila esemplari che hanno nidificato sull'isola di Petrel (Antartide) solo 2 pulli sono sopravvissuti all'estate. La loro lunga marcia verso il mare di quest'anno ha mietuto un numero di vittime impressionante. Gli scienziati stanno tentando di comprendere cos'abbia originato la moria, se i cambiamenti climatici o l'inclemenza del clima.

Dopo la schiusa dell'uovo maschi e femmine si alternano nella cova del cucciolo che, se esposto ai venti glaciali, morirebbe assiderato. Per essere al sicuro dai predatori e dallo scioglimento estivo dei ghiacci i pinguini nidificano lontano dalle coste. Quest'anno nel nord del continente la banchisa era però eccezionalmente estesa ed ha allungato di oltre 100 km la marcia dei pinguini, ossia la spola di fine estate tra il mare e il nido fino alla prima muta dei pulli che dona loro piumaggi nuovi, impermeabili e caldi.

I troppi chilometri hanno decimato la prole azzerando la nidiata e compromettendo il futuro della colonia. I pinguini si trovano ora tra l'incudine e il martello: da un lato lo scioglimento dei ghiacci li costringe a continue migrazioni, dall'altro nelle zone orientali e settentrionali, dove si trova la colonia di Petrel, la banchisa è in crescita.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine