Magazine Arte

La Materia dei Sogni

Creato il 09 gennaio 2020 da Artenellavita
Le ceramiche bianche di Silvano D'Orsi
Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni, e nello spazio e nel tempo d'un sogno è racchiusa la nostra breve vita.
La Materia dei Sogni
Le parole di Shakespeare raccontano queste opere.
Le forme sono perfette e luminose nel bianco irreale che le proietta nell'immaginario. Quei pantaloni e giacche e cappotti sono tenuti in piedi da qualcosa che non è della realtà e dell'esperienza. Sono capi di vestiario quotidiani e attuali, eppure vengono da un altrove che è quello del sogno.  Sono fatti di quella materia perciò ci raccontano qualcosa di noi che non sappiamo, sentimenti nascosti in gesti ripetuti, fatti meccanicamente e senza coinvolgimento.
La Materia dei Sogni    La Materia dei Sogni 
Ecco che ora quelle cose prendono vita e ci parlano un loro linguaggio fatto di grazia e di umiltà, ma anche del grande mistero dell'essere al mondo come cose o come persone, soggette al tempo e allo spazio, solide e fugaci come i sogni.
La stessa impressione danno il corpo femminile e la la testa del cavallo, forme di eleganza sinuosa, tutti  e due simboli di bellezza e perfezione. Qui però il candore smaltato li accomuna ai vestiti in una visione che sposa la preziosa lucidità e lo studio alla commozione, in creazioni pensose e astratte, sorridenti e malinconiche.

La Materia dei Sogni   La Materia dei SogniIl violino si piega a diventare un corpo femminile, la sua voce sarà un sospiro d'amore, toccarlo sarà far vibrare ogni fibra e perdersi nella sua armonia. La mano dalle dita delicate e affusolate sembra voler afferrare qualcosa o protendersi emergendo forse dall'acqua. Una richiesta silenziosa d'aiuto rimasta inascoltata tenta ancora di esprimere un bisogno sommesso e sembra fissarsi in un ramo di corallo bianco levigato e perfetto.La Materia dei Sogni   La Materia dei SogniLa Materia dei Sogni...Oh voi dal dolce nome ch'io non chiamo
perché voi non mi amate ed io non vi amo.
La Materia dei SogniVoi, Signora, siete per me come un giardino chiuso,
siete per me come un giardino chiuso
dove nessuno è penetrato mai.
Di profondi invisibili rosai...
La Materia dei Sogni
 Chi osa? Chi vi prende? Chi vi tiene?
Siete come una spada senza l'elsa
pura e lucente e non brandita mai..
La Materia dei SogniIl vostro volto
non muta se la mia mano vi tocca.
La vostra mano è quella che non dona.
Nulla di voi, nulla di voi si dona.
Però, nulla io vi chiedo, nulla attendo
se bene, debolmente sorridendo 
come chi langue e pur non s’abbandona...(Gabriele D'Annunzio, Poema Paradisiaco)La Materia dei Sogni Baby, take off your clothes...Baby, take off your clothes...You can leave your hat on...

(Joe Cocker)
La Materia dei Sogni 
La femminilità in sé è resa in forme pure e sintetiche che danno la suggestione di un archetipo primordiale radicato nelle profondità del tempo all'alba della vicenda umana.
La Materia dei Sogni   La Materia dei SogniSe due stelle dovessero essere posizionate l'una vicino all'altra
e nello stesso tempo essere abbastanza distanti dalle altre
per non essere influenzate dalla loro attrazione,
esse comporrebbero un sistema separato
tenuto unito dal legame della loro mutua attrazione...
(William Herschel) La Materia dei Sogni Nuda io ti vidi
oh bellezza della bellezza
e chiusi i miei occhi
per paura di svenire...
 
(Patrick Pearce)

Le fotografie delle opere sono di Tato Richieri Le ceramiche bianche di Silvano D'Orsi sono visibili e acquistabili presso Elel Ceramic Art https://www.elelceramicart.it/



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines