Magazine Cucina

La mia prima esperienza al Merano Wine Festival 2014 con Piercarlo Zanotti allo Chef Challanger #mwf14

Da Mumi

La mia prima esperienza al Merano Wine Festival 2014 con Piercarlo Zanotti allo Chef Challanger #mwf14
Si è concluso lo scorso lunedì il 23° Merano Wine Festival, edizione di grande successo, come ha dichiarato Helmuth Köcher alla chiusura delle porte del Kurhaus: “Sfioriamo le 10.000 presenze, e nella giornata di sabato siamo stati costretti a chiudere le porte per sourplus di presenze". Alle sezioni del festival: bio&dynamica, Chef's Challenge, BeerPassion, Club Excellence, Wine MasterClasses si sono aggiunti in questa edizione due eventi: CULT2014, uno spazio che ha riunito con i loro vini in degustazione i 41 pionieri del vino italiano selezionati con cura da Helmuth Köcher, e il WineWorld Economic Forum, un workshop che ha analizzato il comparto dal punto di vista della sostenibilità e dell'export. 
Io ho partecipato allo Chef’s Challenge, nello spazio del Gourmet Arena che ha visto ai fornelli 11 chef che hanno dato un saggio della propria espressione in cucina con un piatto, con un gruppo di blogger provenienti da varie regioni italiane e diretti da Carlo Vischi che, a turno, hanno presentato gli chef accompagnandoli sul palco. Sfidando l'emozione di parlare in pubblico ho presentato lo chef Piercarlo Zanotta, executive del San Marco Locanda con ristoro 1727 di Toscolano Maderno sul versante bresciano del lago di Garda. "Mi raccomando fammi parlare poco..." queste le sue parole poche ore prima della importante manifestazione...io alla mia prima esperienza, lui muto, quale sarà la reazione del pubblico! Piercarlo Zanotti, il gigante buono, dietro la sua apparente timidezza nasconde un encomiabile bagaglio di esperienze a partire dagli studi alla Scuola di Desenzano alle varie esperienze in Italia Svizzera e Giappone e Olanda e un anno di insegnamento poi 20 aprile l'inizio di una nuova avventura al San Marco locanda con ristoro 1727.
La mia prima esperienza al Merano Wine Festival 2014 con Piercarlo Zanotti allo Chef Challanger #mwf14
La sua cucina può essere descritta in tre semplici parole: materia prima, tecnica e innata fantasia. A dir poco lodevole la ricetta presentata: il piccione cotto in tegame, foie gras e polenta di Bedizzole con salsa al Groppello, encomiabile la scelta di cucinare in tempo reale anche per il pubblico.  La calma e la sicurezza di Percarlo nelle spiegazioni hanno reso le tecniche usate davvero comprensibili a tutti e il risultato finale ha meritato il plauso di tutti.
La mia prima esperienza al Merano Wine Festival 2014 con Piercarlo Zanotti allo Chef Challanger #mwf14 petto di piccione cotto in tegame, foie gras, polenta di Bedizzole e salsa al grumello
Anche Helmuth Köcher intervenuto sul palco ha decantato la cucina dello chef e della location del San Marco Locanda con ristoro 1727 fortemente voluta dal proprietario Costantino Gabardi di cui sentiremo sicuramente parlare... Ad accompagnare Piercarlo Zanotti, dietro le quinte il sous-chef Carmelo Ferrera e tra il pubblico la figlia grande fans del papà e futura chef.
La mia prima esperienza al Merano Wine Festival 2014 con Piercarlo Zanotti allo Chef Challanger #mwf14
Dello chef anche uno dei piatti della cena di gala iniziale del Merano Wine Festival 2014.
La mia prima esperienza al Merano Wine Festival 2014 con Piercarlo Zanotti allo Chef Challanger #mwf14 cremoso di patate Ratte, sfoglie fume' di Storione bianco, chips di Vitelotte con gocce di panna acida, olio del Garda e perle di caviale italiano 
https://it-it.facebook.com/pages/San-Marco-locanda-con-ristoro-1727/210806942264277?sk=reviews
#mwf14
http://instagram.com/lalunasulcucchiaio


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines