Magazine Architettura e Design

la nuova cantina di Bolzano

Da Barbara Falcone

Lo studio di architettura Dell’angolo Kelderer firma il progetto di una nuova Cantina Vitivinicola a Bolzano, nei pressi di San Maurizio. La costruzione, che dovrebbe essere conclusa entro il 2018, si caratterizza per un’architettura all’avanguardia, completamente integrata nell’ambiente collinare in cui è realizzata. Coniugando mirabilmente  funzionalità e valorizzazione del vino ad eco-sostenibilità e tutela del paesaggio, lo studio Dell’angolo Kelderer (come in altri casi prima del loro progetto)utilizza la pendenza naturale del suolo per realizzare il processo di lavorazione a caduta del vino che non prevede dunque l’ausilio di pompe, rispettando la qualità del vino e consentendo un notevole risparmio energetico durante le varie fasi di produzione.

Cantiere cantina sociale Bolzano

La struttura, che riunirà la produzione proveniente da tutti i vigneti cittadini, si sviluppa su una superficie agricola di circa 20.000 metri quadrati, ed ha richiesto uno scavo profondo circa 31 metri con lo spostamento di 180.000 metri cubi di terreno. L‘edificio centrale ospiterà gli uffici dell’amministrazione e della vendita, ed è separato dall’edificio in cui si trova l’impianto di produzione, inserito in un cortile a forma semicircolare incassato nel terreno.

Nuova cantina sociale green a Bolzano

Si tratta della prima cantina sociale ad avere la certificazione CasaClimaWine®.
Per garantire una temperatura interna tra i 14°e i 16°, è stato previsto un isolamento a cappotto posto in tutte le aree vicine alle superfici murarie. , Le pareti laterali della cantina sono isolate fino ad una profondità di tre metri.

La ventilazione degli ambienti sotterranei è assicurata da un sistema a quattro pozzi di ventilazione con aperture controllabili regolate a seconda della temperatura interna ed esterna. L'”effetto camino” permette di mantenere la ventilazione senza ventilatori ausiliari quindi senza alcun consumo di energia elettrica.

Sistema aerazione efficiente cantina sociale Bolzano

L’energia termica necessaria per il processo di riscaldamento dell’acqua si ottiene grazie ad un impianto a pellet completamente autonomo, supportato in caso di guasto da una caldaia a gas. L’acqua refrigerata necessaria per il raffreddamento di ambienti e serbatoi viene prodotta con moderni chiller a CO2. Il calore scartato dalla produzione di freddo e di aria compressa, viene utilizzato per la produzione di acqua calda, riducendo del 45% il consumo energetico per la sua produzione.

pianta Cantina sociale Bolzano

Grazie alle scelte impiantistiche viene assicurato il miglior comfort climatico sia termico che acustico, oltre che un’alta qualità dell’aria ed è garantito un uso ottimale della luce naturale.
L’edificio rappresentativo,  è un semplice prisma, caratterizzato dalla concezione della sua pelle esterna. La struttura del prisma sarà di vetro e lo strato esterno verrà costituito da foglie di vite stilizzate realizzate in lamiera traforata di alluminio color bronzo. La luce filtra attraverso la pelle esterna verso l’interno dell’edificio.

Facciata esterna cantina sociale Bolzano

Un’opera simbolo per l’intera città di Bolzano

La nuova Cantina Bolzano, la cui fine dei lavori è prevista per la prossima vendemmia 2018, darà la possibilità ai visitatori di fare tour guidati nella struttura. La grande terrazza panoramica permetterà di osservare i vigneti terrazzati con le Dolomiti sullo sfondo. Sarà possibile vedere la cantina di affinamento situata alla base dell’edificio produttivo dove il vino riposa nelle barrique. L’enoteca sarà aperta ai visitatori che vorranno conoscere da vicino il lavoro della più grande cantina urbana dell’intero arco alpino.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :