Magazine Informazione regionale

La pizza su stecco: una bontà da passeggio

Creato il 18 luglio 2017 da Vesuviolive

La pizza su stecco: una bontà da passeggio

Napoli patria dei una delle cucine più saporite e amate del mondo, è sopratutto madre di pietanze che fanno letteralmente impazzire tutti, una tra tante, la pizza.

La pizza per la bella città partenopea, insieme, al caffè, al babà, il ragù e così via, è un vero e proprio simbolo, un segno distintivo che racconta la città in tutto il mondo. Ne esistono di tutti i tipi, dalla classica Margherita, alle più svariate, montanare, pizza fritta classica, pizza fritta con scarole e provola, pizza di scarole al forno e così via, una vastità di scelte capaci di deliziare veramente chiunque, ma oggi voglioamo proporvi una versione della pizza innovativa, sfiziosa e per certi versi anche “comoda”, una pizza da passeggio che non è quella classica a “portafoglio”, bensì la “pizza su stecco”.

Contrariamente da quello che molti credono, le girelle di pizza su stecco, nascono dall’invenzione, non di un napoletano, ma bensì di un imprenditore friuliano, Gerardo Acampora, che qualche anno fa, ispirato dalla passeggiata in riva al mare di due bambini con in mano la loro merenda, si soffermò ad osservare quanto fosse più facile mangiare il gelato su stecco per il primo bambino rispetto al secondo, che aveva scelto un trancio di pizza trovandosi in maggiore difficoltà cercando di addentarla senza sporcarsi.
Acampora, pensò bene di trasformare l’amata pizza in una vera e propria comoda merenda da passeggio, in modo da permettere a chiunque di mangiarla ovunque e in totale “comodità”.

L’idea fu brevettata nel 2011 e successivamente col nome di Hasta la pizza, è stata venduta ad un produttore che tutt’oggi si occupa di venderle in diversi punti d’Europa.

Riprodurre questa geniale idea non è affatto difficile, e potrete in pochi istanti preparare delle simpaticissime girelle di pizza da offrire ai vostri bambini o da portare in tavola per un aperitivo innovativo. Avete voglia di provare? Le varianti sono svariate ma noi ve ne proponiamo due varianti semplici che potrebbero facilmente piacere a tutti. Ecco cosa occorre.

-Ingredienti:

  • 500 g di pasta per pizza (qui per la ricetta)
  • 200 g di prosciutto cotto
  • 4 fette di provola
  • 4 fette di mozzarella
  • passato di pomodoro q.b.
  • basilico q.b.

-Procedimento:

Dopo aver lavorato l’impasto per la pizza, stenderlo su di un piano da lavoro e ricavarne due rettangoli.

Sul primo rettangolo adagiare le fette di provola e il prosciutto e sul secondo uno strato di passato di pomodoro e la mozzarella, avvolgere i rettangoli di pizza fino a formare dei rotolini.

Da ogni rotolino, ritagliare delle fette spesse circa 2 centimetri, ottenendo così delle girelle di pizza.

Cuocere in forno preriscaldato per 15 minuti alla temperatura massima, e una volta cotte, quando risulteranno dorate, lasciarle intiepidire e poi posizionarle s stuzzicadenti per spiedini.

Le vostre pizze su stecco da passeggio, saranno pronte in pochi passaggi, per essere offerte agli ospiti.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :