Magazine Cucina

La porta del buio – Franco Limardi

Da Gialloecucina

La porta del buio – Franco Limardi

Trama

Giorgio Brentani è un poliziotto in gamba ma da tempo presta il suo servizio seduto a una scrivania: la sua famiglia è morta in un incidente e l’episodio l’ha segnato profondamente. Tuttavia, davanti a una serie di omicidi truculenti e inspiegabili, il commissario capo Cacciatori gli chiede di tornare in campo. Le vittime vengono trovate appese a testa in giù, piene di ferite e sangue rappreso, circondate da parole antiche e misteriose disegnate con la vernice a formare un intreccio inquietante. Le indagini conducono Giorgio e il suo amico e ispettore Portinari in un vecchio orfanotrofio, chiuso da anni, che nasconde un segreto terribile. La verità sembra sempre più vicina, ma ogni passo verso la soluzione del caso è ostacolato da qualcuno di potente, che non vuole rivangare il passato e che, forse, è più pericoloso del colpevole stesso.

Recensione a cura di Vienna Rao

Un’intera famiglia uccisa, in modo brutale ed agghiacciante: il commissario capo Cacciatori affida all’ispettore Giorgio Brentani il caso, coadiuvato dal suo collega Carlo Portinari. Tuttavia Cacciatori decide di affiancare loro anche Marroni. Sarà una scelta che denota prudenza e meticolosità o c’è altro in ballo? Il commissario capo suggerisce con leggerezza una pista, convinto che presto verrà abbandonata: si tratta di coincidenze o vale la pena soffermarsi? Brentani si fida del suo istinto, che gli tornerà utile nel corso dell’indagine. La raccapricciante morte della famiglia Gangemi ha destabilizzato gli animi in città ed i giornalisti cercano in ogni modo di ottenere notizie riguardante i possibili sospettati.

Con ritmo incalzante, l’autore descrive accuratamente le dinamiche relazionali che coinvolgono Cacciatori, Marroni ed i due ispettori sia a livello personale che lavorativo; in particolar modo si evince il feeling e la solida amicizia tra Portinari e Brentani che, ad un certo punto della storia, sarà commovente. Inoltre emerge la differenza tra individuare i colpevoli e catturarli, così l’autore fornisce al lettore elementi per comprendere dinamiche perverse della vicenda e, come se si trattasse di un puzzle, è possibile dedurre le cause e gli effetti che ne possono derivare.

Il ruolo dell’ambientazione è peculiare: la vicenda è ambientata a Roma ed ogni capitolo inizia con il titolo di un quartiere; in particolare il quartiere Montesacro con l’ex supermercato Aurora sarà decisivo e darà una svolta all’indagine.

Adrenalinico, avvolgente e suggestivo: questi tre aggettivi descrivono appieno questo valido thriller che consiglio agli amanti del genere che gradiscono una lettura impegnativa e di buona fattura.

Dettagli

  • Genere: Thriller
  • Copertina flessibile: 478 pagine
  • Editore: Leone (31 ottobre 2018)
  • Collana: Mistéria
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8863935033
  • ISBN-13: 978-8863935035

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog