Magazine Cultura

La Postina in mano e la Postina alla tedesca.

Creato il 19 gennaio 2018 da Blue Amorosi

La Postina in mano e la Postina alla tedesca.

La Postina in mano e la Postina alla tedesca senza cappuccio █

“A spedirlo a pieghi di libri tutto il contenuto di una Postina, così come ce l’hai oggi alla mano, chissà quanto costerebbe?” – disse il poeta alla postina, che se ne stava andando.

E che, dopo sette giorni, ritornando, gli recapitò la cartolina con la Postina tenuta al manico: “Dovresti prima pesarla la Postina a mano, o a due mani, anche se non sei Ercole ‘ché sei ancora così magro, la prendi tra le mani e senti il peso”.

Quando ritornò ancora la settimana dopo, il poeta a vederla ancora, quella Postina alla mano, così piena e bilanciata : “Ad occhio, se la prendo in mano è una Postina di 56 chili. A braccio hai un pondus da Ercole, che a numero faceva 34; a tenerla in mano il pondus aumenta e magari pensiamo alla 38, che anche a pollici, stiamo parlando della Postina ammanicata, forse sono più di 56 chili, però potrai sempre darmi una mano per il sostegno, no?”

Passarono due settimane ancora e gli recapitò un’altra cartolina con la Postina ammanicata : “Sai quanti pollici  ci vogliono per più di 56 chili? E quanti ne potrai infilare nella Postina? 38? E tutti in una sola Postina o due o tre? Volendo si può inoltrare anche a mano, dopo che hai riempito le tre postine ”.

Passò forse un ciclo lunare e, rivedendola  la mano e la  Postina,  il poeta le disse:”Se ne dovrò infilare più di 56 da un chilo ognuno, se faccio il poeta  della 38  posso riempire, sempre se mi dai una mano, due postine alla volta e poi  porto la terza Postina con la Carriola, dopo che ci siamo dissetati bevendo una Postina. Sempre se non piove. Altrimenti, se ci bagniamo troppo, e non hai, tu, il trench-coat, e, io, il cappuccio, che devo pensare poi quando tra sette giorni te ne vieni con gli stivali di gomma, il trench e la terza cartolina in mano?” .

La settimana dopo, come da copione, lei arrivò sorridente e gli recapitò un’altra cartolina con una Postwoman col trench-coat e gli stivali per la pioggia: “L’altra volta ti sei ubriacato con quella Postina e io mi sono inzuppata perché avevo dimenticato  il cappuccio. Che, poi, in testa a te sarebbe servito, no? E poi far bere la Postina, per giunta alla tedesca, con la Postina in mano!”│! v.s.gaudio

La Postina in mano e la Postina alla tedesca.

Annunci &b; &b;

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine