Magazine Africa

La presunta liberazione di Saif al Islam Gheddafi potrebbe mutare gli equilibri politici in Libia

Creato il 12 giugno 2017 da Marianna06

Risultati immagini per saif gheddafi

La presunta liberazione di Saif al Islam Gheddafi, secondogenito del defunto rais libico, se confermata, potrebbe mutare gli equilibri nel frastagliato panorama politico del paese nordafricano. Almeno sette città libiche (Ghat, Sebha, Obari, Brak al Shati, al Jufra, al Kufra e a Bani Walid) hanno celebrato la ritrovata libertà del figlio del colonnello Gheddafi con manifestazioni di piazza. La scarcerazione della “Spada dell’Islam”, avvenuta in teoria venerdì 9 giugno, non è stata ancora confermata da un’apparizione pubblica. Sulla piattaforma “Youtube” sono stati caricati alcuni filmati del figlio di Gheddafi spacciati per nuovi, ma risalenti in realtà all’epoca della passata Jamahiriya. In rete circola voce che Saif al Islam farà un discorso alla nazione il 27mo giorno del Ramadan (il 22 giugno), ma intanto la località dove si trova resta ancora un mistero: diverse fonti indicano Al Baida, la sede del governo transitorio libico non riconosciuto della Cirenaica; altre riferiscono di Ubari, località nel sud della Libia considerata una roccaforte dei “gheddafiani”. E’ interessante che la presunta liberazione del figlio di Gheddafi sia avvenuta poco dopo la visita di una delegazione diplomatica francese nella zona di Zintan, guidata il 6 giugno scorso dall'ambasciatore Brigitte Curmi.
Al momento l’unica conferma semi-ufficiale della presenza del secondogenito del rais ad Al Baida, nell’est della Libia, tra le città di Bengasi e Derna, è arrivata dalla tribù degli al Barasi che dichiarano averlo preso in custodia. I sostenitori di Gheddafi hanno riferito che Saif al Islam durante il tragitto si sarebbe fermato a Obari, a est di Sebha, dove ci sarebbero stati festeggiamenti in suo onore. Le stesse fonti parlano di manifestazioni per celebrare la liberazione di Saif al Islam in diverse parti del sud della Libia, mentre su “Youtube” è comparso un video di festeggiamenti avvenuti a Bani Walid, località a 150 chilometri a sud-est di Tripoli dove il sostegno per il passato regime è ancora forte. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog