Magazine Moda e Trend

“La ragazzona”: Vanessa Incontrada di nuovo sotto accusa per i chili in più

Creato il 09 settembre 2019 da Valentinap @mammeaspillo

Vanessa Incontrada fotografa in costume con il figlio: i giornali la chiamano “la ragazzona” e lei…

Vi piacerebbe essere chiamate “ragazzona” da perfetti sconosciuti? Beh, questo di recente è accaduto a Vanessa Incontrada, “colpevole” di non essere propriamente una taglia 38 come le sue colleghe.“La ragazzona”: Vanessa Incontrada di nuovo sotto accusa per i chili in più

Un noto settimanale ha infatti pubblicato delle foto della Incontrada in costume, definendola proprio così.  Su Twitter c’è chi ha ripostato la foto di Vanessa Incontrada in costume per denunciare questa mancanza di delicatezza da parte di una giornalista (donna, peraltro).

L’attrice ed ex modella spagnola combatte da anni una battaglia contro il body shaming sui suoi profili social, mettendo in mostra le sue (bellissime) lentiggini e il fisico cambiato dalla gravidanza, cosa di cui ha parlato di recente in questi termini:

“È stato un momento duro. Io ero modella, avevo un corpo bellissimo. Poi sono rimasta incinta con una gravidanza problematica. Appena nato Isal ho ripreso subito a lavorare, allattavo, ero prosperosa, ma non mi aspettavo tanta cattiveria sui social“.“La ragazzona”: Vanessa Incontrada di nuovo sotto accusa per i chili in più

Ora, paparazzata da un noto settimanale, Vanessa indossa un costume che mette in risalto le sue curve durante una giornata al mare con la famiglia e subito c’è chi la prende di mira definendola “ragazzona”.“La ragazzona”: Vanessa Incontrada di nuovo sotto accusa per i chili in più

Eppure Vanessa è bellissima: lentiggini in vista, felice, sempre elegante e mai volgare. Ma la giornalista non perdona questa fisicità. D’altra parte, lo ha detto lei stessa:

“I maschi sono più semplici. Le donne possono essere perfide, maliziose e aggressive. E quando non c’è sorellanza su questi temi o non vogliono semplicemente allearsi con te, diventano pericolose e possono farti tanto male”.

Io credo che dovrebbe esserci molta più sensibilità nell’affibbiare appellativi alle persone, tantopiù che sono perfetti sconosciuti “colpevoli” solo di essere persone in vista e non poter sfuggire ai paparazzi. La giornalista in questione, sicuramente, in questo momento si starà preparando per sfilare al prossimo show di Victoria’s Secrets.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog