Magazine Ecologia e Ambiente

La ricetta dello sciroppo di fiori di Sambuco

Creato il 23 maggio 2019 da Kia

A metà maggio l’aria si riempie di un profumo inebriante, è merito delle molteplici fioriture che si susseguono e che decorano arbusti che costeggiando strade e vie che si fanno sempre più numerose e ricche con l’avvicinarsi del periodo estivo. Un esempio? La Robinia o il Sambuco ma anche la malva, la facelia, il glicine o le rose.

fiori violaPhoto credits Carmela Giambrone • Glicine in fiore

Se con la Robinia possiamo realizzare frittelle gustose e leggere, con le sue infiorescenze, con i fiori di Sambuco invece, possiamo realizzare in casa con zero spesa e pochissima fatica, un freschissimo sciroppo di Sambuco aromatico e tonificante.

Una volta preparato, lo sorseggeremo in terrazza come apertitivo km0 ed home made, assieme ai nostri amici, sgranocchiando, perchè no, chips di kale e ceci tostati fatti in casa, come semplice aperitivo zero waste.

La prima cosa che dovete fare quindi è recuperare una discreta quantità di fiori freschissimi di Sambuco, cercateli tra gli arbusti un poco più lontano dalla città e certamente non a bordo strada (io approfitto delle mie passeggiate con Liu per farne incetta). Fate attenzione: il loro dolcissimo profumo attira molti impollinatori, prendetene la quantità necessaria ma non distruggete tutti i fiori sulla pianta.

La ricetta dello sciroppo di Sambuco fatto in casa

Fiori SambucoPhoto credits Carmela Giambrone – Fiori di Sambuco freschi

Passo a passo ecco ingredienti e procedimento per realizzare in casa e con le vostre mani lo sciroppo di fiori di Sambuco.

Ingredienti:

  • 20 fiori di Sambuco
  • 1 litro di acqua depurata e declorata
  • 2 limoni bio tagliati a fettine
  • 500g di zucchero mascobado
  • 200g di sciroppo d’agave
  • 2 cm di zenzero fresco

Procedimento:

  1. Sciacquate con estrema delicatezza i fiori in una bastardella ricolma di acqua gelata, rimuovendo le parti più dure;
  2. poneteli in un barattolo di vetro con coperchio (tipo Bormioli);
  3. aggiungete le sottili fette di limone, lo zenzero fresco e l’acqua, mescolando molto delicatamente con un cucchiaio di legno.
  4. Ponete il coperchio e chiudete il barattolo.
  5. Fate riposare per 24 ore in un luogo fresco ed asciutto.
  6. Trascorso questo tempo filtrate mediante un colino di stoffa il liquido nel barattolo.
  7. Mettete lo sciroppo in una pentola inox, aggiungete lo zucchero e lo sciroppo d’agave e a fiamma bassa e con il coperchio, fate raggiungere il bollore.
  8. Cuocete sempre a fiamma bassa per circa 15 minuti e comunque sino a quando il vostro sciroppo avrà raggiunto la consistenza più adatta (insomma sarà meno liquido).
  9. Spegnete il fuoco, versate lo sciroppo di Sambuco in una bottiglia di vetro e lasciatelo raffreddare.
  10. Per utilizzarlo, dovrete diluirlo così: 200ml per 1litro di acqua.
  11. Gustatelo ogni volta che volete e conservatelo in frigorifero ben chiuso.

Proprietà dello sciroppo di Sambuco

Lo sciroppo di fiori di Sambuco ha proprietà diuretiche e depurative e favorisce la detossificazione naturale dell’organismo.

Naturalmente ora non ci resta che attendere l’arrivo dell’estate per la raccolta delle bacche di Sambuco con cui realizzeremo una dolcissima confettura fatta in casa color rubino!

E voi l’avete mai assaggiata? raccontatemelo nei commenti.

La ricetta dello sciroppo di fiori di Sambuco

L'articolo La ricetta dello sciroppo di fiori di Sambuco proviene da Equo, eco e vegan.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog