Magazine Africa

La Sadc ha chiesto la revoca delle sanzioni internazionali per lo Zimbabwe dovute allo sciopero per il caro-carburante

Creato il 11 febbraio 2019 da Marianna06

Risultati immagini per proteste nello zimbabwe

La Comunità di sviluppo dell’Africa australe (Sadc) ha condannato le violente proteste delle ultime settimane in Zimbabwe contro il caro-carburante, invitando la comunità internazionale a revocare “incondizionatamente” tutte le sanzioni imposte al paese. “La Sadc condanna, nei termini più forti, la violenza scaturita (dalle proteste) ed esprime solidarietà alle famiglie colpite per la perdita dei loro cari e delle loro proprietà”, si legge in una dichiarazione diffusa oggi dall’organizzazione, che comprende 15 paesi membri. “I capi di Stato e di governo della Sadc riconoscono che gli sforzi del governo per trasformare l'economia e portare prosperità al popolo dello Zimbabwe sono influenzati negativamente dalle sanzioni illegali che sono state imposte al paese dall'inizio degli anni 2000. La Sadc esprime la sua solidarietà al governo e al popolo dello Zimbabwe e invita la comunità internazionale a revocare incondizionatamente tutte le sanzioni imposte al paese”, prosegue la nota, che accoglie con favore la decisione del presidente Emmerson Mnangagwa di convocare un dialogo nazionale con tutte le parti interessate a rafforzare la stabilità e la trasformazione economica del paese, invitando tutte le parti interessate a sostenere il processo.(Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog