Magazine Sport

La storia di 80 famiglie faentine con i loro ritratti fotografici nel volume che sarà presentato in Pinacoteca di Faenza Sabato 7 dicembre

Creato il 03 dicembre 2019 da Viaggiemiraggi

La storia di 80 famiglie faentine con i loro ritratti fotografici nel volume che sarà presentato in Pinacoteca di Faenza Sabato 7 dicembreFamiglie illustri di Faenza
La storia di 80 famiglie faentine con i loro ritratti fotografici nel volume che sarà presentato in Pinacoteca

Sabato 7 dicembre 2019 alle ore 17:00 presso la Pinacoteca Comunale di Faenza, via S. Maria dell’Angelo 9, si terrà la presentazione del volume sulle Famiglie illustri di Faenza pubblicato dalla Società editrice «Il Ponte Vecchio». Introdurrà l’incontro Gabriele Albonetti, che dialogherà anche con gli autori della pubblicazione, Domenico Savini e Andrea Tanganelli. Interverranno inoltre il Sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi, e il direttore della Pinacoteca Comunale, Claudio Casadio.

La storia di Faenza, come di altre città, è fortemente segnata dai membri delle famiglie patrizie, che non solo hanno dato lustro e onore ai propri casati, ma hanno anche contribuito significativamente allo sviluppo della comunità e inciso sulle forme del governo, del quale divenivano protagonisti per virtù del loro prestigio, delle loro ricchezze e del conseguente potere politico esercitato nelle assemblee comunali. Se molto si è finora scritto sulle vicende faentine, specie in riferimento alla grande perizia nell’arte della ceramica, agli artisti che operarono, così come al nascere dei palazzi patrizi che ne definirono il volto, non è tuttavia esistita fin qui una sola monografia dedicata alle famiglie illustri faentine.

Il libro scritto da Domenico Savini e Andrea Tanganelli raccoglie dunque una storia mai raccontata in questo modo e se, per necessità di chiarezza, si struttura in base a un preciso ordine genealogico, non intende tuttavia proporsi come un manuale di araldica faentina. Non vi sono infatti descritte solo le famiglie insignite di titoli nobiliari o quelle ascritte al patriziato: vi figurano anche i casati i cui membri – pur non avendo ricevuto titoli da parte delle signorie o dei vari governi – legittimano la loro presenza a ragione della loro azione, delle opere nate per loro merito ed entrate a far parte del patrimonio faentino, contribuendo in tal modo ad arricchire la storia, il patrimonio e il volto di una delle maggiori città della Romagna.

Nel complesso il volume, pubblicato dalla Società Editrice «Il Ponte Vecchio», raccoglie le vicende storiche di circa 80 famiglie e pubblica anche molti ritratti fotografici generalmente conservati negli archivi familiari. La documentaizone è basata su fonti manoscritte e documentazione reperita in una quindicina di archivi con più di 2.500 nomi citati nei testi e raccolti nell’indice.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog