Magazine Cultura

La telefonata

Da Foscasensi @foscasensi

Lascio la macchina al ponte sul molo e percorro la passeggiata in direzione nord. Incontro persone in maniche corte che parlano a voce alta. L'aria ha odore un po' acido e salino, ma sa anche di forno e di deodorante e di burro cotto, e in un passo indietro torno ai miei otto anni, con la borsa di plastica ammorbidita dal sole e la sabbia nel costume. Talvolta si mangiava crepes al cioccolato, servite su dischi di plastica, e quella era la gioia maggiore delle nostre giornate estive.
Mi fermo al negozio di dischi e tiro su una registrazione di un concerto di Monteverdi, eseguito a Firenze qualche anno fa. Saluto il cassiere con un buonasera e lui risponde ciao.
In quel momento squilla il cellulare e so che devo raggiungerti nel luogo stabilito.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines